5 COSE IMPOSTE da fuori che NON HANNO ATTECCHITO a Milano

Non è detto che tutte le novità lascino il segno in città. Ecco le 5 cose arrivate a Milano negli ultimi decenni che hanno lasciato i milanesi

Credits: businessinsider.com - Business Insider Ascesa e declino di Abercrombie & Fitch

Non è detto che tutte le novità lascino il segno in città, soprattutto se non sono allineate allo stile di vita e al pensiero comune dei milanesi. Ecco le 5 cose arrivate a Milano negli ultimi decenni che ci hanno lasciato indifferenti.

5 COSE IMPOSTE da fuori che NON HANNO ATTECCHITO a Milano

#1 Football americano: Milano vince da anni ma in pochi lo sanno

Credits: ilgiorno.it – Seamen Football Americano Milano

Il primo campionato di football americano ufficiale in Italia si è svolto nel 1978 e le squadre ancora oggi partecipanti sono di fatto tutte del Nord Italia. Ad inizio degli anni ‘2000 la federazione sportiva del football americano è andata in crisi e sembrava non potesse esserci più futuro poi, passato il periodo più nero, si è ripresa senza però mai avere un grosso seguito di tifo. Nemmeno a Milano ha avuto tanto successo, se si pensa che nonostante gli ultimi 10 campionati 7 siano stati vinti da squadre di Milano, di cui 6 da parte di una stessa squadra, la “Seamen”, pochi ne sono a conoscenza in città.


#2 Starbucks, il sogno infranto del caffè americano 

fast food milano
Starbucks Roastery

L’ex Ceo di Starbucks Howard Schultz ha voluto fortemente aprire i locali della catena americana di caffè più famosa al mondo, nella patria del caffè e in special modo partendo da Milano, città da dove ha dichiarato di aver preso l’idea.

Qui dopo anni di corteggiamento è riuscito ad aprire la prima Roastery Europea, la terza più grande al mondo, dove oltre ad una grande torrefazione viene servita la panetteria e i dolci di “Princi”. Oltre a questo sono stati aperti altri classici “Starbucks” con il famoso “frapuccino” in città, ma dopo il clamore iniziale pare essere calato un po’ l’interesse sulla caffetteria americana. 

#3 Il pasto o spesa sospesa, lontana dalla solidarietà meneghina

Credits: nonsprecare.it – Spesa sospesa

La classica solidarietà “sospesa”, di stampo partenopeo, è la declinazione della tradizione del caffè sospeso napoletano: quando un cliente ordina ‘o cafè suspiso, una persona bisognosa che entra nel bar dopo di lui può riceverlo come se gli fosse stato offerto. Con il cesto pieno di vivande che scende tramite una corda dai balconi. Questa modalità si ampliata ai pasti e dolci, come “il Panetto sospeso” a Milano concepita dall’amminstrazione meneghina. In realtà, essendo una forma di solidarietà spontanea, da noi non ha mai attecchito vista la realtà organizzativa del volontariato e al diversa indole dei napoletani rispetto ai milanesi.



#4 Abercrombie & Fitch, dalle stelle alla stalle

Credits: businessinsider.com – Abercrombie & Fitch
 

Come non ricordarsi delle code interminabili di ragazzine pronte a farsi fotografe con i modelli a torso nordo, e magari ad acquistare qualche abito. Dopo i primi anni di successo, l’interesse è andato sempre più scemando fino a quando il colosso americano, viste anche le perdite a livello globale ha deciso di dare un taglio a decine di negozi nel mondo compreso l’unico megastore in Italia, appunto a Milano.

#5 I 5 stelle, nati tra Genova e Milano, non hanno fatto presa in città

Credits: ilpaesenuovo.it – Grillo e Casaleggio jr

Nonostante il grande successo nazionale alle ultime elezioni con il 33%, votati come primo partito, e le vittorie a Torino e Roma, i 5stelle a Milano non hanno trovato terreno fertile. Nelle ultime elezioni comunali del 2016 infatti, il candidato Gianluca Corrado si è fermato al 10% e sarà difficile migliorare questo risultato alla prossima tornata elettorale, a prescindere dall’attuale gradimento in netto calo. Il motivo è che il partito del vaffa e del reddito di cittadinanza non incarna lo spirito milanese.

MILANO CITTA’ STATO

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.