I TRE SEGRETI delle TRE CIRCONVALLAZIONI di Milano

Cosa significa circonvallazione? Qual è la differenza tra quelle che possiamo trovare a Milano? Che cosa distingue la Circonvallazione con la "C" maiuscola?

Credits: abitare.it

Cosa significa circonvallazione? Qual è la differenza tra quelle che possiamo trovare a Milano? Che cosa distingue la Circonvallazione con la “C” maiuscola?

I TRE SEGRETI delle TRE CIRCONVALLAZIONI di Milano

# Cosa significa circonvallazione?

Credits: focusjunior.it/

Il termine circonvallazione significa “strada che circonda il vallo”, ovvero quella strada che in origine circondava le mura della città. Se inizialmente, veniva scavato un fosso attorno alle mura, ai giorni d’oggi sono le strade, o meglio le circonvallazioni, a circondare le “mura” cittadine.


# Quali sono le circonvallazioni di Milano?

Credits: abitare.it

Le circonvallazioni di Milano sono costituite da tre anelli viari concentrici che ruotano attorno al centro storico della città.

  • la cerchia dei navigli: racchiude la Milano medievale. L’anello d’acqua che giunse a circondare la città medievale era composto da due bracci secondari, innavigabili, che congiungevano la Cerchia dei Navigli al fossato del Castello Sforzesco completando l’anello d’acqua intorno alla città. L’area di Milano all’interno della Cerchia dei Navigli è di 2,97 km².
  • la circonvallazione interna: ricalcano il tracciato delle mura spagnole ed è percorsa principalmente da viali alberati. L’area di Milano delimitata dalla Cerchia dei Bastioni è di 9,67 km². I terrapieni della mura spagnole sono stati tutti demoliti tranne i Bastioni di Porta Venezia lungo viale Vittorio Veneto che sono presenti ancora oggi.
  • la circonvallazione esterna: anello viario che fino alla fine della seconda guerra mondiale ha grosso modo delimitato l’estensione urbana massima della città.

La circonvallazione esterna è la strada continua più lunga di Milano: 19,5 km. Mentre quella interna è 11,2 Km.
Muoversi da una circonvallazione all’altra è molto semplice, basta spostarsi sul raggio di una ruota dal centro verso la circonferenza o viceversa.

# La circonvallazione con la “C” maiuscola: quella percorsa dalla filovia

Credits: fanpage.it

Ad oggi per circonvallazione si intende quella più esterna che ha funzione di delimitare il territorio milanese ma allo stesso tempo per identificare coloro che abitano a Milano da chi invece risiede nei dintorni. La circonvallazione Esterna è stata costruita sulla base del primo piano regolatore della città, chiamato “Piano Beruto”. Fino alla metà del Novecento ha costituito il limite della città ma in una Milano moderna dove non si parla più semplice “città” ma di “città metropolitana”, questo significato sta venendo a mancare sempre più. Questa cerchia è chiamata filoviaria perché ancora oggi è percorsa da filobus lungo il suo perimetro che ne delimitano i confini. In buona parte il filobus di riferimento è la linea 90-91. 



Fonte: ilpost

Continua la lettura con La proposta: la linea 90-91 sulla CIRCONVALLAZIONE anche sul tratto NORD-EST

MARCO ABATE

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su [email protected] (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.  

1 COMMENTO

  1. Banalissimo articolo che avrebbe potuto scrivere un qualunque abitante di Milano con almeno la licenza elementare. Sarebbe stato interessante invece un approfondimento riguardo a quel primo cerchio colorato in arancione nell’illustrazione in testa e che vien denominato Roman Walls … ma evidentemente bisogna essere anglosassoni per saper indagare la storia di un posto oltre quello che tutti possono vedere.

Comments are closed.