Casa CICCA: il monolocale degli ARTISTI col passato a LUCI ROSSE

Museo, ristorante, hotel: le mille facce del monolocale più stravagante e creativo di Milano


Al piano terra di via Ascanio Sforza 105, lungo il naviglio pavese, troviamo un piccolo appartamento dalla storia incredibile. Casa Cicca dal 2012 è diventata la residenza di molti artisti, che passando di qui hanno lasciato qualcosa di loro, facendo diventare l’appartamento una straordinaria galleria d’arte. Andiamo a scoprire la storia di questo monolocale.

Casa CICCA: il monolocale degli ARTISTI col passato a LUCI ROSSE

# Casa Cicca: da dimora di Debora the Queen a casa degli artisti

 


Casa Cicca è un monolocale di 25 mq che a partire da 12 dicembre del 2012 è diventato casa, studio, albergo, museo e galleria. La sua proprietaria è Giulia Currà, in arte Traslochi Emotivi, che ha deciso di acquistare questo appartamento per la sua storia particolare. Qui infatti alloggiava Debora the Queen, una dominatrice molto conosciuta in questa zona in cui esercitavano il mestiere molte prostitute, chiamate “cicche”. Le pareti della casa erano piene di specchi e dipinte di rosso.

Giulia era attratta dalle particolarità dell’edificio e per un periodo ha abitato qui, poi ha deciso di trasformare il monolocale nel suo studio e infine lo ha messo in affitto sulla piattaforma Airbnb. Casa Cicca è sempre stata quindi una casa di passaggio.

# Gli artisti dormono a 15 euro a notte se lasciano una loro opera 

@martecipero.com

Giulia ha deciso di raccogliere tutti gli oggetti lasciati dai suoi ospiti, considerandoli come opere d’arte e annotando il nome e la provenienza di ognuno di essi. Agli artisti che dormono qui ha offerto la possibilità di soggiornare a soli 15 euro a notte (al posto di 45) in cambio di un’opera e un opening, come facevano una volta i pittori nelle trattorie. Gli oggetti erano talmente tanti che la proprietaria ha avuto bisogno di un aiuto per poter riordinare la collezione e darle una forma.



# Elisa Lemmo e Giorgia Quadri hanno messo ordine nella collezione di Casa Cicca

Elisa Lemmo e Giorgia Quadri, il duo curatoriale Punto, hanno aiutato Giulia a riordinare la marea di oggetti sparsi per l’appartamento: con approccio scientifico li hanno catalogati e divisi per temi e infine ne hanno fatto una mostra permanente. Il genio però non è finito qui: hanno ideato il format espositivo “All night long”, cinque happening durante i quali curatori e artisti passano 24 ore insieme a Casa Cicca.

# Dal 2017 Casa Cicca è anche un ristorante e si chiama Cucicca

@modusoperandi.org

Da ottobre del 2017 Casa Cicca è diventata anche un ristorante particolare che può ospitare solo 7 persone: i piatti che vengono serviti sono tratti da un libro d’artista e chi prenota non sa chi saranno gli altri commensali fino al momento del pasto.

Lo spirito di Debora the Queen sembra ancora far parte di questo luogo unico a Milano.

Continua la lettura con: La CASA delle FATE: un presente fiabesco, un passato piccante

ANDRA STEFANIA GATU

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

Leggi anche: Reinventing cities, Tar ammette ricorso su Scalo Lambrate: è una gara pubblica

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunit