10 perle dai DETTI in Milanese che ci parlano di Milano

detti in milanese

Un posto di riguardo nei detti milanesi lo ha… la città di Milano. I proverbi creati per elogiare le qualità della nostra città, dimostrano quanto i milanesi da sempre abbiano avuto a cuore la loro patria.

Ecco i migliori dieci.


Nota bene: la grafia milanese qui utilizzata è stata ricavata dal vocabolario di Francesco Cherubini stampato nel 1841.

detti in milanese

#1 Chi volta el cuu a Milan le volta al pan

Detto per indicare quanto sia ricca Milano, tanto che chi decide di voltarle le spalle, cioè andarsene, perde sicuramente più di quanto possa guadagnare. Milano la ricca, Milano la grassa.



#2 Daghel ai statutt de Milan

Vendere o consegnare una merce secondo le regole di Milano, quindi senza vizi e di prima qualità. Spendo, pretendo!

#3 De Milan ghe n’è domà vun

Semplicemente… di Milano ce n’è una, il resto è noia.

#4 Fin che Milan sarà Milan

Fino a quando Milano continuerà ad essere questa Milano, le cose andranno avanti. Detto che indica quanto Milano sia ritenuta dai milanesi la locomotiva trainante.

#5 I legg de Milan duren d’incoeu finna a doman

Ecco un detto che stigmatizza un difetto: il fatto che le leggi (ma anche le mode) di Milano hanno vita breve, e nello spazio di poco vengono modificate. Questo crea problemi nell’organizzarsi e nel progettare affari. Vale anche oggi, visto come cambiano in fretta le regole vigenti.

#6 In Milan con de quist se troeuva tuttcoss

A Milano se si hanno i soldi, si può trovare qualsiasi cosa si desideri. La città giusta, insomma, pur di avere le tasche piene.

#7 Milan e poeu pù

Milano, il resto viene sempre dopo, molto dopo, ben oltre il secondo posto.

#8 Milan l’è el giardin de l’Italia

Qui tutte le ricchezze si sono concentrate, come in un magnifico giardino. Le ricchezze della città e delle campagne attorno sono elogiate da sempre.

#9 A dighela in bon milanes

Dire le cose come stanno, correttamente, come si devono dire (senza giri di parole, perchè a Milano si va dritti al dunque; poca filosofia molto pragmatismo).

#10 Hin longh i nott de Milan

Modo scherzoso per prendere in giro chi sbadiglia, fingendo per lui compassione e facendo notare che in effetti a Milano le notti sono più lunghe che altrove (qui si lavora fino a tardi).

MAURO COLOMBO

copyright milanocittastato.it

Riproduzione vietata al sito internet che commette violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte 

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.