MOTHER EARTH, a Milano l’opera che invita a RICONNETTERSI con il SUOLO

L'opera per la Cop-26 sui cambiamenti climatici che si terrà a Milano

Sisterhood. Opera di Federico Clapis

Il suolo, “una risorsa non rinnovabile limitata, ecologicamente ed economicamente preziosa, nonché essenziale per la vita”. Federico Clapis, artista e youtuber, sa bene quanto le risorse del Pianeta siano a rischio e per questo ha deciso di realizzare e presentare a Milano un’opera legata all’importanza di madre natura.

MOTHER EARTH, a Milano l’opera che invita a RICONNETTERSI con il SUOLO

# Greta arriva in città

Credits: milano.repubblica.it
Mother Earth

Un busto di una donna in malta cementizia e un cavo elettrico che fuoriesce dal suo ventre. Questo è il nome dell’ultima opera del 34enne Federico Clapis intitolata “Mother Earth”. Si tratta di una scultura che invita gli spettatori a riconnettersi con il suolo, risorsa ormai non rinnovabile. È proprio attraverso l’energia generata dall’uomo che può ricrearsi un legame reciproco.


L’opera, richiesta dalla Fondazione Re Soil, è stata presentata il 24 settembre al giardino condiviso ParteciPrato, all’angolo tra via Faravelli e via Gattamelata, ed è stata realizzata in occasione della Pre-Cop26 che si terrà proprio a Milano. La città meneghina ospiterà infatti, dal 30 settembre al 2 ottobre, il Summit sui cambiamenti climatici in cui sarà presente anche Greta Thunberg.

# Una rottura con il mondo, un cavo per riconnettersi

Credits: huffingtonpost.it
Mother Earth

L’opera vuole segnare una rottura con l’epoca chiamata antropocene, governata da un uomo che fa pesare le sue attività su tutto il pianeta Terra. Il cavo infatti trasmette inquietudine, è completamente estraneo al corpo femminile da cui esce. È grande, ingombrante, ma allo stesso tempo è un cavo elettrico e, come dice l’artista, “il cavo industriale, poi, in qualità di mezzo di trasmissione dei dati del nostro DNA, porta idealmente nel suolo le informazioni necessarie ad aiutarci a trovare una nuova direzione, immaginando che la terra sia pronta a restituirci una nuova consapevolezza e un nuovo approccio alla vita stessa”.

Continua la lettura con: 🛑 “METTITI nelle MIE SCARPE”: in arrivo a Milano una grande opera esperienziale. Ecco quando e dove vederla

BEATRICE BARAZZETTI



Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.