Milano o Courma? Apre il PRIMO APRÈS-SKI in CITTÀ

Dalla collaborazione con il comune valdostano e Skyway Monte Bianco, si passa dai 3.466 metri di Punta Helbronner al centro di Milano

Credits italiatavola - Cabinovie Four Season Hotel Courmanyer Milano

Questo Natale si può vivere il mood del leggendario Après-ski di Courmayeur rimanendo a Milano. Vediamo dove e quali drink e delizie culinarie si possono degustare.

Milano o Courma? Apre il PRIMO APRÈS-SKI in CITTÀ

# Il Quadrilatero della Moda diventa Courmayeur

Credits italiatavola – Cabinovie Four Season Hotel Courmanyer Milano

Questo Natale si può vivere il mood del leggendario Après-ski di Courmayeur rimanendo a Milano. Dalla collaborazione con il comune valdostano e Skyway Monte Bianco, l’impianto di risalita funiviario in Valle d’Aosta che, partendo dai 1.300 metri di Courmayeur arriva ai 3.466 metri di Punta Helbronner, al Four Seasons Hotel ci si potrà ritrovare come tra le suggestioni del Monte Bianco. 

# Un vero scenario di montagna tra storiche cabinovie e alberi innovati

Credits italiatavola – Lobby Four Season Hotel Courmanyer Milano

Un’atmosfera unica e magica quella che si respira nel giardino del famoso hotel di lusso milanese. Un vero scenario di montagna a partire dalle due storiche cabinovie del 1947 arrivate direttamente da Courmayeur, poi un susseguirsi di installazioni, dettagli eye-catching, oggetti iconici. Sul soffitto della lobby volteggia un carosello di “seggiovie”, allo Stilla Bar ci sono alberi innevati, in Camino c’è una futuristica foresta bidimensionale, piena di luce e con avvolgenti dettagli di tessuti che riscaldano l’atmosfera. Lanterne e ghirlande addobbano i tavoli di tutti gli ambienti.

# Drink selezionati e un menu dedicato ai prodotti valdostani

Credits italiatavola – Four Season Hotel Courmanyer Milano

All’Après-ski è d’obbligo bere una bevanda calda o sorseggiare un drink e gustare qualche delizia culinaria. In collaborazione con il team F&B di Skyway, il bartender Luca Angeli e l’executive chef Fabrizio Borraccino, è stata pensata una lista di cocktail e una carta basato sui prodotti locali della Valle d’Aosta.

Tra i drink da provare ci sono lo Skyway Martini, il Negroni Aretù e il Courmayeur Spritz,   nel menu si ritrovano invece tutti i sapori della montagna, come: la selezione di formaggi valdostani, mocetta e polenta fritta, focaccia con prosciutto crudo al Genepy, fontina Dop e cicoriella, oppure tartiflette con patate, fontina Dop e pancetta, o ancora carne Salada, rucola, toma di Gressoney e crostini di pane e infine Risotto al formaggio “Bleu d’Aoste” e barbabietola.

 

Continua la lettura con: SPIGA EXPRESS: il NATALE in una STAZIONE di LUSSO degli anni ’20 del Novecento a Milano

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/