🛑 Gradimento: SALA 81ESIMO tra i sindaci, FONTANA DECIMO tra i governatori

Il Sindaco di Milano perde 30 posizioni in un anno, il presidente di regione Lombardia risale a metà classifica. Ecco i migliori sindaci e governatori

Credits: gazzetta.it - Sala e Fontana

Il Sindaco di Milano Beppe Sala crolla nella classifica dei consensi, il presidente Fontana torna ai livelli di gradimento che aveva ai tempi della sua elezione. Ecco i migliori sindaci e governatori.

Gradimento: SALA 81ESIMO tra i sindaci, FONTANA DECIMO tra i governatori

# Decaro di Bari e Brugnaro di Venezia i sindaci più amati, Sala perde 30 posizioni in un anno

Decaro – Sala

Nel sondaggio annuale che coglie i trend degli amministratori locali, realizzato da Noto Sondaggi per Il Sole 24 Ore e pubblicata oggi 5 luglio, sindaci e presidenti di regione vengono valutati 16 mesi dopo lo scoppio della pandemia e quindi sulle prospettive di ripresa di tutte le attività.


Tra i primi cittadini è sempre Antonio Decaro, sindaco di Bari, a confermarsi in testa alla classifica di gradimento con il 65% dei consensi, a seguire Luigi Brugnaro di Venezia al 62% con una crescita del 7,9% e terzi a pari merito con il 61% il primo cittadino di Ascoli Piceno Marco Fioravanti e Giorgio Gori di Bergamo, quest’ultimo in miglioramento del 5,7%.

Tutti i principali cittadini delle grandi città capoluogo di regione hanno registrato un sensibile calo e anche Beppe Sala, Sindaco di Milano, non fa eccezioni, anzi: per la prima volta scende sotto quota 50% del gradimento, precipitando all’81esimo posto nella classifica generale, in discesa dal 52esimo del 2020, con un peggioramento del 2,7% rispetto al sondaggio dell’anno precedente.

# Tra i presidenti in testa Zaia e Bonaccini, Fontana risale al decimo posto

Credits: larepubblica.it – Zaia e Fontana

Luca Zaia anche nel 2021 è primo per gradimento nel “Governance Poll” tra i presidenti di regione con il 74% di consensi. In seconda posizione si piazza Stefano Bonaccini, presidente dell’Emilia Romagna in crescita del 6% al 60%, in terza posizione ex-aequo per Massimiliano Fedriga del Friuli Venezia Giulia e Vincenzo De Luca della Campania al 59%. 



Credits Il Sole24ore – preferenze-governatori

Attilio Fontana, presidente della Regione Lombardia, fa un balzo in avanti dopo il terzultimo posto del 2020 salendo alla decima posizione: una crescita del 2,7% con il 48% dei consensi. In commento del Il Sole24ore: “Fontana si riavvicina ai livelli che nel 2018 l’avevano portato a succedere a Palazzo Lombardia al suo collega di partito, e concittadino varesino, Roberto Maroni.”

Fonti: Umbria Journal, Ansa

Continua a leggere con: Il “SOGNO PROIBITO” del CentroDestra e le ANIME di Sala e Paragone: ultimissime sulle ELEZIONI di Milano

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Riproduzione vietata al sito internet che commette violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte 

Leggi anche: L’Italbasket di Meo Sacchetti fa sognare e ottiene il pass Olimpico. E ora nessuno salga sul carro  

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità. 


1 COMMENTO

  1. Sala ha perso solo 30 posizioni? Mi pare che gli sia andata pure bene, mi sarei aspettato molto di più. Giusto per dare un’idea del suo operato, il giorno in cui in Lombardia è stato toccato il record di contagi per COVID, ha riattivato l’area C. Della serie “Belli miei, che mi frega se vi infettate sui mezzi, crepate! L’importante è che cacciate i soldi per riempirmi le tasche”.
    Ci sarebbero mille altre cose vergognose che ha fatto, come restringere tutte le strade, creare ciclabili pericolosissime ma mi fermo qua.

Comments are closed.