🛑 Johnson: “CONVIVERE con il Covid come con l’INFLUENZA”. In UK le restrizioni diventeranno FACOLTATIVE?

Dopo Singapore anche l’UK verso un radicale cambio di strategia. La decisione di Boris Johnson: lasciare ai cittadini libertà di giudizio nell’affrontare il rischio

Credits notizieoggi24.it - Boris Jonhson

Dopo Singapore anche l’UK sembra indirizzarsi verso un radicale cambio di strategia. La decisione di Boris Johnson: lasciare ai cittadini libertà di giudizio nell’affrontare il rischio. Le restrizioni potrebbero essere rese facoltative dal 19 luglio. 

🛑 Johnson: “CONVIVERE con il Covid come con l’INFLUENZA”. In UK le restrizioni diventeranno FACOLTATIVE?

# Johnson confermerà lo stop alle restrizioni nel cosiddetto “Fredoom Day” 

Credits notizieoggi24.it – Boris Jonhson

Boris Johnson nel pomeriggio di lunedì 5 luglio dovrebbe annunciare lo stop alla maggior parte delle restrizioni in vigore, come le regole di distanziamento di un metro tra le persone e l’obbligo di lavorare da casa, dal 19 luglio nel cosiddetto Freedom Day.


Credits Dailymail – Crescita contagi

Questa scelta verrà portata avanti nonostante l’impennata di casi, a causa della variante indiana, e la risalita di ricoveri e decessi pur con l’83% degli adulti che hanno ricevuto almeno una dose di vaccino. Il motivo è che bisognerà convivere con il coronavirus come si fa con l’influenza. Come ha dichiarato un portavoce del governo: “Ciò significa che ricoveri, malattie gravi e decessi per Covid continueranno, anche se a un livello molto inferiore rispetto a prima del programma di vaccinazione.” Aggiungendo che “Il Ministro alla Salute non ha detto che il Covid fosse come l’influenza. Ha detto che dobbiamo imparare a conviverci e trovare modi per affrontarlo, allo stesso modo in cui facciamo con l’influenza.

Il Primo Ministro inglese dirà ai cittadini britannici che potranno di nuovo valutare in autonomia i rischi legati al Covid-19. Oltre a questo pub e altri locali non dovranno più raccogliere i dettagli dei clienti e potranno di nuovo fare servizio all’interno.

Leggi anche: Singapore cambia strategia: “è come un’INFLUENZA. Presto stop a ogni restrizione”



# Dal 19 luglio la mascherina non sarà più obbligatoria

Credits interris.com – Mascherine Uk

Tra le restrizioni che cadranno nel Freedom Day del 19 luglio, come anticipato dal Ministro delle aree urbane e delle comunità locali Robert Jenrick, ci sarà anche quella dell’obbligo di utilizzo della mascherina: “Penso che indossare una mascherina sia qualcosa che abbiamo imparato essere estremamente prezioso da fare in determinate circostanze. Non mi piace indossare una mascherina e non credo che a molte persone piaccia farlo. Passeremo a una fase in cui queste saranno questioni di scelta personale e quindi alcuni membri della società vorranno farlo per ragioni perfettamente legittime.” 

Nel breve periodo verrà interrotto anche il tracciamento dei contatti in modo che le persone che sono state vaccinate due volte non debbano isolarsi per dieci giorni e possano scegliere volontariamente se sottoporsi ai test.

Fonti: Daily Mail, The Guardian

Continua a leggere con: Green Pass Europeo: nella traduzione in italiano è SCOMPARSA la LIBERTÀ di SCELTA 

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Riproduzione vietata al sito internet che commette violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte   

Leggi anche: Just Eat Italia, il bluff del contratto di lavoro. Cosa non torna su salario e turni nel piano-rider della multinazionale

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.