🛑 Europa: i CONTAGI nei PAESI con PIÙ VACCINATI a confronto con quelli con MENO VACCINATI. Il risultato è sorprendente

La funzione principale del vaccino contro il Covid-19 dovrebbe essere quella di ridurre il numero di contagi. Da questo confronto sembra emergere l'esatto contrario

Credits Giuseppe Caronia - OurWorldData - Dati contagi paesi con più vaccinati

I vaccini servono a ridurre il numero di contagi? Questo presupposto che è alla base della strategia dei Green Pass e delle politiche di discriminazione in base all’adesione ai protocolli sanitari, ha riscontri con i risultati sperimentali? Abbiamo messo a confronto i dati dei contagi nei paesi europei con più vaccinati e quelli con meno vaccinati. Ecco quali sono i risultati.

Europa: i CONTAGI nei PAESI con PIÙ VACCINATI a confronto con quelli con MENO VACCINATI. Il risultato è sorprendente

# I Paesi europei con più vaccinati stanno registrando la più alta crescita nei contagi

Credits Ourworldindata.org –  paesi europei con più vaccinati

La campagna vaccinale prosegue a ritmi diversi negli Stati europei. Tra quelli in cui i vaccinati sono in numero maggiore troviamo:


  • Malta con l’84,56% che ha ricevuto almeno una dose e il 79,6% sono completamente vaccinati
  • nel Regno Unito il 67,73% dei cittadini ha ricevuto almeno una dose e il 51,6% entrambe o la monodose Johnson
  • il Belgio ha vaccinato con la prima dose il 65,79% della popolazione, il 43,8% in modo completo
  • in Danimarca al 64,42% dei cittadini è stata somministrata almeno una dose, mentre il 41,5 è stato completamente vaccinato.
Credits Giuseppe Caronia – OurWorldData – Dati contagi paesi europei con più vaccinati (numero contagi per milione di abitanti)

Nonostante questi risultati nella vaccinazione la curva dei contagi ha ricominciato a risalire, a inizio giugno nel Regno Unito con una media settimanale ad oggi di 500 casi al giorno per milione di abitanti, dato simile per l’Olanda con la risalita della curva dopo la prima settimana di luglio, mentre Malta ha superato i 200 casi quotidiani per milione di abitanti, la soglia che in Italia determinava la zona rossa. Mentre Danimarca e Belgio si stanno avvicinando a quota 150.

Questi i risultati nei paesi con più vaccinati. Ma cosa sta accadendo invece nei paesi che hanno scelto una strategia opposta, ossia quelli che hanno il più basso numero di vaccinati nella popolazione?

# I Paesi europei con meno vaccinati segnano il minor numero di contagi

Credits Ourworldindata.org – Paesi europei con meno vaccinati

Tra i Paesi europei con meno vaccinati troviamo:



  • Albania con il 20,59% di persone con la prima dose e il 15,40% completamente vaccinati
  • la Bulgaria che ha vaccinato con almeno una dose il 14,61% della popolazione e il 12,34% in modo completo
  • la Moldavia con il 12,23% di cittadini a cui è stata somministrata una sola dose e il 7,94% con entrambe
  • la Bosnia ed Erzegovina è ferma al 10% di popolazione con solo una dose e il 5% completamente vaccinato
  • infine l’Ucraina ha vaccinato con una dose il 5,52% dei cittadini e appena il 2,88% con entrambe.
Credits Giuseppe Caronia-Our World Data – Dati contagi paesi con meno vaccinati (numero contagi per milione di abitanti)

In tutti i Paesi europei presi in esame la curva dei contagi ha iniziato a scendere attorno alla metà di Aprile e ad oggi non ci sono segnali di una imminente risalita. Nessuno di questi supera i 30 casi al giorno per milione di abitanti.

Nonostante una campagna vaccinale a rilento o ferma questo non ha avuto alcun effetto negativo sulla ripresa della diffusione del virus, al contrario di quanto sta succedendo tra i Paesi con più vaccinati.

Questi dati andrebbero valutati con molta attenzione per evitare inutili discriminazione e per scongiurare il rischio di puntare tutto su una strategia che invece andrebbe affiancata ad altre. Oltre che considerata in modo meno dogmatico. 

Fonti: Il Sole24ore, OurWorldindata (dati ufficiali OMS)

Continua a leggere con: Francia: PROTESTE e MANIFESTAZIONI contro Macron per il GREEN PASS

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Riproduzione vietata al sito internet che commette violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte 

Leggi anche: Che cosa succede quando l’iPhone vieta il tracking alle app?

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità. 


1 COMMENTO

  1. L’intento del vaccino non è quello di ridurre il numero dei contagi ma di calare il numero delle ospedalizzazioni/ morti. Nessun vaccino ti rende immune al Covid, ti evita la forma grave della malattia!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here