Dopo le restrizioni anti-covid, la Turingia (Germania) CANCELLA anche l’obbligo di DISTANZIAMENTO SOCIALE

Nonostante alcuni timori, aver tolto le restrizioni a inizio giugno non ha causato la ripresa della curva dei contagi. Lo stato federale preme sull'accelerazione: decade ogni forma di distanziamento tra le persone

Credits: germania.info - Erfurt

Dopo l’eliminazione delle restrizioni anti-covid come l’obbligatorietà dell’uso delle mascherine all’interno dei negozi o dei mezzi pubblici, lo stato della Turingia, sarà il primo land in Germania a eliminare le regole di distanziamento sociale imposte per arginare la diffusione del Coronavirus.

Leggi anche: La Turingia (Germania) dal 6 giugno toglie le RESTRIZIONI anti-Covid


Dopo le restrizioni anti-covid, la Turingia (Germania) CANCELLA anche l’obbligo di DISTANZIAMENTO SOCIALE

Il 6 giugno la Turingia aveva già fatto un passo in avanti nell’allentare le misure di restrizione per l’emergenza Coronavirus facendo decadere l’obbligo di utilizzo delle mascherine nei luoghi chiusi, all’aperto non era mai esistito, quali negozi o mezzi di trasporto. Il governo federale tedesco e i 16 governi dei Länder avevano inizialmente concordato di prorogare le restrizioni sul distanziamento fino al 29 giugno, ma già diversi Länder hanno allentato le regole, tra questi la Turingia che con il nuovo regolamento che entrerà in vigore sabato 13 giugno cancella anche le norme che obbligano il distanziamento sociale.

Leggi anche: La Turingia (Germania) dal 6 giugno toglie le RESTRIZIONI anti-Covid

# Cosa prevede il nuovo regolamento

La nuova regola consentirà la riapertura di un numero maggiore di strutture come piscine coperte e piscine per il tempo libero, centri termali, saune e cinema, a condizione che i loro piani di controllo delle infezioni siano prima approvati dal governo statale. Tutti i parchi di divertimento potranno ritornare operativi e sarà nuovamente possibile organizzare le feste di paese e cadrà l’obbligo di mantenere la distanza di sicurezza tra le persone. Solo i grandi eventi riprenderanno dopo il 31 Agosto in tutta la Germania, così come I teatri e le orchestre finanziate dallo Stato. Invece, i bordelli, le discoteche e i club di scambisti continuano a rimanere chiusi.



# Nonostante alcuni timori, aver tolto le restrizioni a inizio giugno non ha causato la ripresa della curva dei contagi

Quando a fine maggio il governatore della Turingia Ramelow aveva proposto una strategia per affrontare il Coronavirus, con allentamento delle misure da inizio giugno, secondo la quale non avrebbero dovuto più esserci restrizioni sul Coronavirus ma regole locali decise dai comuni, si erano sollevate critiche e polemiche. Il motivo era la paura che l’improvviso rilassamento potesse portare a un aumento dei numeri di contagi e morti ma, dopo essere stata accolta con favore da più parti, i risultati gli hanno però dato ragione infatti la curva dei contagi non è più ripresa e anzi la Germania intera è stato uno dei primi Stati europei ad uscire dalla fase critica con una gestione che è stata comunque sempre sotto controllo.

Fonte: berlinomagazine.com

 

FABIO MARCOMIN

🍾 ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul  #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong   #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

SOSTIENI MILANO CITTÀ STATO

Sostieni Milano Città Stato

Spread the love