La SPESA si paga con la MANO: Amazon One sbarca nei SUPERMERCATI

Una nuova tecnologia che presto potrebbe arrivare anche da noi

Credits: mariomoroni.it

Lo scorso autunno, Amazon aveva annunciato di voler introdurre nel mercato un sistema di pagamento tramite la scansione della mano. Ora, sembra che questo nuovo passo sia sempre più vicino. Andiamo a scoprire come funziona e cosa comporta.

La SPESA si paga con la MANO: Amazon One sbarca nei SUPERMERCATI

# La crescita di una tecnologia all’avanguardia

Credits: geekwire.com

Il nuovo sistema si chiama “Amazon One” e il colosso americano lo ha già sperimentato in alcuni dei suoi negozi a Seattle. Ora, però, la tecnologia è pronta per essere diffusa anche nella catena di supermercati “Whole Foods Market”, acquisita sempre da Amazon nel 2017. Si partirà da un primo negozio, a Capitol Hill, ma il piano prevede di estendere presto la copertura nei prossimi mesi. Nell’annuncio non viene specificato se esiste l’intenzione di portarlo anche nel resto del mondo, ma rimane una possibilità in caso di successo. Amazon ha tenuto a specificare che rimarrà comunque una scelta tra altre opzioni di pagamento e non intaccherà le responsabilità lavorative dei dipendenti o la privacy dei clienti. Ma come funzione esattamente?


# La lettura della mano abbinata alla carta di credito

Credits: theverge.com

Il funzionamento di Amazon One potrebbe sembrare alieno, ma in realtà è un concetto piuttosto immediato. Le nostre mani presentano uno schema di vene che è unico per ogni essere umano. Per utilizzare il dispositivo, quindi, sarà necessario associare la propria carta di credito con la scansione della propria mano. Completata l’operazione, si potrà iniziare a pagare mostrando semplicemente il proprio palmo sullo scanner. Quest’ultimo invierà il pagamento sulla carta associata e si potrà uscire dal negozio velocemente e comodamente.

Quando si entra nel campo delle tecnologie biometriche, è inevitabile riflettere anche sul discorso della privacy. Alcuni esperti sulla sicurezza hanno manifestato dubbi e perplessità sull’idea di affidare ulteriori dati del nostro corpo alle grandi aziende. Amazon, in pronta risposta, ha assicurato che il suo nuovo sistema è altamente sicuro e ben più riservato rispetto ad altri strumenti, come il riconoscimento facciale. Inoltre, l’azienda assicura che i dati del palmo non vengono archiviati, ma rimane solo una loro versione crittografata, e quindi irriconoscibile, per consentire la transazione. I clienti, inoltre, potranno chiedere l’annullamento del servizio e la cancellazione di tutti i dati in qualsiasi momento.

Un bel progresso nel sistema dei pagamenti, dunque, da bilanciare con eventuali controindicazioni, nonostante le parole rassicuranti del promotore.



Fonte: hdblog.it

Continua a leggere con: Milano: la più PICCOLA LIBRERIA del MONDO lancia la sfida ad AMAZON

MATTEO GUARDABASSI

Riproduzione vietata a chi commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.