Il sogno americano è LOW-COST: una settimana negli States con soli 200 euro

I segreti per vivere l'America spendendo meno di 200 euro in una settimana. Viaggio incluso

Credits: @newyork.view

Una settimana negli States con soli 200 euro, 30 euro al giorno tutto compreso. Sembra un sogno? Due sposini italiani che hanno deciso di fare il giro del mondo ci sono riusciti.

Ecco qualche istruzione per risparmiare di più nel vostro viaggio all’insegna del sogno americano.


Il sogno americano è LOW-COST: una settimana negli States con soli 200 euro

# Una luna di miele durata un anno

Credit: robadadonne.it

Questa è la storia di Matteo e Simona, una coppia di sposini calabresi che, ancora fresca di matrimonio, ha deciso di mollare tutto per coronare il sogno della propria vita: viaggiare per più tempo possibile.

L’obiettivo? Fare il giro del mondo e dimostrare che ci si può ancora fidare delle persone.

La coppia innamorata lo spiega così: “Vogliamo arricchire noi stessi, conoscere nuove culture e osservare l’altra faccia della Terra. Vogliamo scoprire cosa offre la vita in ogni angolo in cui c’è ossigeno per sapere veramente dove sentire il nostro respiro. Lo facciamo per noi, per i figli che verranno.”



Così inizia questa luna di miele durata più di un anno che ha fatto tappa anche negli States, dimostrando che viaggiare low cost in questo paese è possibile.

# 30 euro al giorno negli States

Credit: @simumatti

Essendo il viaggio di Matteo e Simona itinerante il risparmio è fondamentale e così arriviamo ad una cifra che mai ci aspetteremmo di sentire per un viaggio negli Stati Uniti: 30 euro al giorno tutto compreso.

I due sposini fanno il conto del loro viaggio durato 42 giorni, comprendendo il volo dall’Italia, vitto e alloggio, noleggio macchina, pedaggi, carburante e campeggio per 4 notti in 3 diversi parchi naturali, per un totale di 1.200 euro a testa, l’equivalente di 30 euro al giorno, che per una settimana sarebbero circa 200 euro.

Sembra una cosa difficile da fare? Ecco qualche istruzione per risparmiare di più nel vostro viaggio all’insegna del sogno americano.

# Da alcune città europee si possono trovare voli per l’America a partire da 15 euro!

Il primo scoglio da superare per fare un viaggio lontano è il volo, anche se in realtà da qualche anno ci sono voli low cost verso gli Stati Uniti.

Un trucco può essere quello di guardare i prezzi con diverse compagnie da diverse città europee, partendo magari da altre città europee vicine (a cui si può arrivare con voli di anche 15 euro) si può risparmiare moltissimo sul volo, che può infatti aggirarsi intorno ai 100-150 euro.

Una volta toccato il suolo americano se nei vostri piani c’è un viaggio di più settimane allora probabilmente l’opzione migliore sarà noleggiare un’auto. All’inizio può sembrare una cifra molto alta ma con qualche contrattazione e un po’ di fortuna si possono trovare delle grandi offerte.

Se invece il viaggio in programma è di una settimana si consiglia tanta voglia di camminare, pullman e perchè no, chiedere dei passaggi.

# Il cibo: puntare sui chioschetti

Credit: @newyork.foodguide

Chi è appassionato come me di cucina in vacanza spende sempre tanto per il cibo, si vogliono provare tutti i sapori nuovi e poi si sa, quando si viaggia si cammina tanto e si ha una fame da lupi. 

Gli States possono sembrare molto cari in fatto di cibo e lo sono rispetto ad altri paesi ma ci sono delle soluzioni che permettono di risparmiare: andare a fare la spesa nel supermercato (Matteo e Simona sono riusciti a spendere 286 dollari per 42 giorni), prendere qualcosa di tipico nei chioschetti ed evitare il ristorante, soprattutto perchè negli Stati Uniti lasciare la mancia è praticamente obbligatorio.

# Alloggio: zero euro con Couchsurfing

Si potrebbe pensare che l’alloggio sia la parte più costosa di un viaggio, anche per una vacanza di una settimana è quasi sempre una spesa a due o tre zeri ma anche qui la coppia di sposini calabresi si è superata.

Per l’alloggio infatti il totale della loro spesa ammonta a zero euro.

Come hanno fatto? Con Couchsurfing: una comunità di viaggiatori che offrono alloggio gratuito.

Le persone ospitano i viaggiatori a casa loro, molto spesso offrendo anche cene e colazioni gratuitamente. Inutile dire che ci si deve accontentare di quello che ti viene offerto e non pretendere letti a baldacchino con sessanta cuscini (anche se con un pizzico di fortuna può succedere anche questo).

Couchsurfing è il modo migliore per conoscere persone da tutto il mondo e farsi consigliare da quelle del posto.

# Il bello di un viaggio all’insegna del risparmio

Il bello di fare un viaggio all’insegna del risparmio con lo zaino in spalla è che non sai mai cosa puoi trovare.

Non è un viaggio che alla ricerca del lusso e dei confort ma dell’avventura e della voglia di conoscere persone da tutto il mondo, di farsi accogliere da un paese nuovo e dalla sue persone.

Fare un viaggio negli States low-cost è possibile con qualche accorgimento, bisogna sapersi adattare e ricordate: cercate diverse opzioni di partenza per i voli, provate a farvi ospitare da qualcuno ed evitate i ristoranti perchè negli Stati Uniti la mancia è obbligatoria.

Fonti: simumatti.com

Continua la lettura con: 10 VIAGGI post Covid che ci CAMBIERANNO LA VITA

ARIANNA BOTTINI

Riproduzione vietata ai siti internet che commettono violazione di copyright appropriandosi contenuti e idee di altri senza citare la fonte.

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.