La PROTESTA dei PANDA contro la chiusura dei ristoranti

Panda peluche che protestano contro le restrizioni del Covid?

Instagram: pino.frankfurt

In Italia si è svolta la protesta dei ristoratori #ioapro. Altri casi si segnalano nel resto d’Europa. La protesta forse più curiosa è quella messa in atto in Germania da un ristoratore italiano. Come ospiti del suo ristorante aveva dei panda. Fonte: berlinomagazine

La PROTESTA dei PANDA contro la chiusura dei ristoranti

# I PANDA sorseggiano birra in segno di protesta

Credits: dissapore.com

Il ristorante italiano “Pino’s” si trova in Germania e da qualche giorno protesta contro la chiusura dei ristorante ma in un modo alquanto particolare. Con il lockdown che sta mettendo in ginocchio il settore della ristorazione a Francoforte e nella maggior parte delle città europee, Giuseppe Fichera ha deciso di rianimare il proprio ristorante sostituendo i commensali con dei panda peluche. «Avevamo pensato a degli orsacchiotti  ma poi si sono trasformati in panda che bevono birra» afferma l’uomo. Da qui nasce il gioco di parole dei “panda panda-emici” che bevono la Corona.


# 24/24 e messaggi chiari. Contro la Panda-mia 

Instagram: pino.frankfurt

I panda sono seduti ai tavoli in attesa di ordinare o appoggiati al bancone mentre sorseggiano liberamente una bella birra. Le luci del locale sono accese sia di giorno che di notte e, i passanti possono notare la scritta sulla vetrina che recita “nessun ospite ma 100 panda da vendere” seguito da “le luci sono sempre accese per voi”. L’iniziativa è stata chiamata “Panda-mia”, gioco di parole che rimanda alla triste situazione che coinvolge tutti i paesi del mondo e che ogni giorno strappa le vite di molte persone. 

# Il bonus statale non assicura gli imprenditori. Riapriranno le loro attività?

Instagram: pino.frankfurt

Il gesto dell’imprenditore italiano è un chiaro messaggio di speranza per un presto ritorno alla normalità nonostante ci sia la preoccupazione generale di non riaprire più le proprie attività. La protesta ha avuto inizio il 2 Novembre a seguito dell’estensione del lockdown e terminerà solo una volta che il ristorante avrà riaperto i battenti. Nonostante lo stanziamento di oltre 3.5 miliardi di euro a sostegno delle imprese, dei lavoratori autonomi, associazioni e istituzioni, si respira una cattiva aria di insoddisfazione e malessere tra le strade di Francoforte e nel resto d’Europa. Tutte le attività che nel periodo Marzo 2020-Settembre 2021 hanno risentito del 30% in incassi in meno rispetto all’anno precedente possono usufruire del bonus. 

Fonte: berlinomagazine



Continua la lettura con La RIVOLTA degli STUDENTI di Milano: cronaca e foto delle proteste

MARCO ABATE

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su [email protected] (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.