La “GRANDE CURVA”: il grattacielo a forma di U

Una curva lunga 2 chilometri. Come ci si muoverà all'interno dell'edificio?

Credit: @realestate

Si cerca sempre di costruire più in alto, e se invece si cercasse di sviluppare i grattacieli per il lungo?

Questo è il progetto del The Big Bend: “la grande curva” che potrebbe rivoluzionare il modo di costruire.


La “GRANDE CURVA”: il grattacielo a forma di U

# Un progetto impossibile…o quasi

Credit: m.dagospia.com

Si chiama The Big Bend ed è un progetto che mira a trasformare lo skyline di Manhattan sulla 57esima strada, a sud di Central Park.

The Big Bend è un grattacielo a forma di U che potrebbe rivoluzionare il modo di concepire gli edifici della capitale dell’epoca moderna e contemporanea.

Quando si parla di grattacieli si fa sempre riferimento all’altezza, tutte le grande metropoli si stanno infatti sviluppando verso l’alto. E se invece si parlasse di lunghezza?



Il progetto rivoluzionario prende la firma dello studio Oiio e ha richiesto le risorse di due agenzie per essere ideato.

Vediamolo insieme.

# La grande curva lunga 2 chilometri

Credit: @realestate

The Big Bend, letteralmente “la grande curva”, viene definito “il grattacielo a U” ed è un grattacielo che ricorda un arco gigante, elemento spesso usato nell’architettura occidentale.

Per capire la grandezza di questo progetto serve parlare un po’ di numeri.

Il peso dell’edifico viene scaricato a terra dalla particolare struttura che garantisce anche l’equilibrio. L’altezza non dovrebbe superare i 600 metri ma la lunghezza complessiva lascia a bocca aperta: potrebbe aggirarsi intorno ai 2 chilometri.

# Come ci si muoverà all’interno dell’edificio?

Credit: cnewyork.it

Osservando un grattacielo ad arco sorge spontanea una domanda: come si attraverserà la parte centrale della curva?

Nel progetto si è pensato ad un complesso sistema di ascensori capace di scorrere orizzontalmente, verticalmente e in modo circolare: un altro elemento che fa del The Big Bend uno degli edifici più rivoluzionari del mondo. 

# I benefici di costruire per lunghezza

Credit: @realestate

Costruire per lunghezza può sembrare una scelta stramba ma ha diversi benefici.

Il progetto del grattacielo a forma di U nasce per attrarre nuovi milionari sempre in cerca di spazi sulla 57esima, ma creando degli stratagemmi per rispettare tutte le regole che questa zona richiede.

Come spiega anche la società in un comunicato: “Ci sono molti modi differenti che possono permettere a un edificio di reggersi in piedi. Siamo soliti familiarizzare con misurazioni d’altezza e ci meravigliamo di quanto i grattacieli possano costare al metro quadro. Pare che l’altezza dell’edificio abbia una correlazione diretta con la crescita del prezzo. ‘The Big Bend’ è una soluzione architettonica alle limitazioni d’altezza di Manhattan. Possiamo costruire strutture della misura che vogliamo senza preoccuparci del limite del cielo.”

Il progetto non è stato ancora approvato ma una volta costruito, questo grattacielo a U rivoluzionerà la concezione moderna dell’architettura.

Sarà il più lungo del mondo?

Continua la lettura con: Il GRATTACIELO ROBOT: simbolo dello spirito dei tempi

ARIANNA BOTTINI 

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.