La città del FUTURO si chiama Telosa e sarà “il meglio delle città attuali”

"Sarà piena di vita come New York, pulita come Tokyo e sostenibile come Stoccolma"

Credits engelvoelkers_taormina IG - Telosa

L’utopica città sarà una combinazione del meglio delle metropoli attuali ed è previsto un investimento di 400 milioni di dollari. Nel 2030 sono previsti i primi residenti.

La città del FUTURO si chiama Telosa e sarà “il meglio delle città attuali”

# La città utopica di Telosa vuole combinare il meglio delle metropoli attuali

Credits engelvoelkers_taormina IG – Telosa dettaglio

Il miliardario statunitense Marc Lore ha immaginato una città del futuro, sostenibile e supermoderna: Telosa. Un nome che evoca grandiosità visto che deriva dal termine greco telos, utilizzato dal filosofo Aristotele, che significa “fine, scopo, obiettivo”. Nelle dichiarazioni dell’imprenditore si legge: la città utopica di Telosa “stabilirà un nuovo standard di vita urbana, espandendo il potenziale umano e diventando un modello per le generazioni future“.


L’obiettivo di questa nuova metropoli, progettata da uno studio di architettura danese, è di essere più inclusiva, accessibile e sostenibile di qualunque altra città moderna: “Vogliamo combinare il meglio delle città attuali, e costruire Telosa mettendo al centro le persone. Sarà piena di vita come New York, pulita come Tokyo e sostenibile come Stoccolma“. 

# Si dovrebbe estendere su un’area di oltre 600 km e essere abitata dal 2030

Credits engelvoelkers_taormina IG – Telosa strade

Secondo il progetto Telosa si dovrebbe estendere su un’area di oltre 600 km quadrati, per un massimo di cinque milioni di abitanti nel 2060, con una densità abitativa a simile a quella di San Francisco. Nel 2030 dovrebbero arrivare i primi abitanti. Tra le possibili zone in cui potrebbe essere realizzata, anche se ancora non sono state definite con precisione, ci sarebbero il Nevada, lo Utah, l’Idaho, l’Arizona, il Texas, o la regione degli Appalachi. Lo scoglio principale al momento è il reperimento delle risorse visto che l’investimento richiesto è di 400 milioni di dollari.

Continua la lettura con: Nuove CITTÀ in SIBERIA: la metà dei russi è pronta ad andarci a vivere

FABIO MARCOMIN



Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

Leggi anche: I giornalisti da salotto e le piazze che ribollono

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità