Il RISTORANTE più ANTICO del MONDO

Ha visto la Guerra dei Trent'anni, William Shakespeare, Galileo Galilei, la Santa Inquisizione. Tra i suoi clienti Francisco Goya e Hemingway

Credits thelegendaryexplorer IG - Sobrino de Botin

Ha visto la Guerra dei Trent’anni, William Shakespeare, Galileo Galilei, la Santa Inquisizione e la Rivoluzione Francese. Sta avvicinandosi al mezzo millennio di vita. Ecco dove si trova e la sua affascinante storia.

Il RISTORANTE più ANTICO del MONDO

# Le prime notizie risalgono al 1590

Credits mia.in.madrid IG – Guinness Botin

Il ristorante più antico del mondo si trova a Madrid. Le prime notizie su di lui risalgono al 1590. A quell’epoca venne infatti edificato il palazzo che ancora oggi ospita il ristorante, conosciuto come Casa Botin, dove il proprietario decise di aprire un’osteria per viandanti.


Il Sobrino de Botin, questo il nome del ristorante, fu rilevato nel 1620 da Jean Botin, un giovane cuoco francese che decise di stabilirsi nella capitale rilevando l’antica osteria. La data ufficiale di apertura del ristorante, prima i clienti dovevano portarsi il cibo da casa e l’oste poteva solo vendere le bevande, è il 1725 quando un nipote della moglie di Botin aprì una taverna all’interno dell’edificio ristrutturandolo con l’aggiunta di un forno a legna presente ancora oggi. 

Leggi anche: Il CAFFÈ più ANTICO del mondo è in Italia

# La trasformazione del ristorante fino alla conformazione odierna

Agli inizi del XIX secolo una nuova ristrutturazione del ristorante destinò l’ingresso ed il primo piano all’accoglienza dei clienti mentre i piani superiori ad uso della famiglia. Durante i primi decenni del 1900 il Sobrino de Botin fu rilevato dalla giovane famiglia Gonzalez formata da Amparo, il marito Emilio ed i loro tre figli che trasformò il locale nella conformazione odierna. Tutti e 4 piani sono occupati dal ristorante, la struttura è stata preservata nel modo più fedele possibile all’originale, e viene offerta la tipica cucina tradizionale castigliana.



Leggi anche: Questa è l’OSTERIA più ANTICA del MONDO

# I personaggi famosi che lo hanno frequentato

Credits ant_ambition IG – Restarurante Botin

Ernest Hemingway ed Emilio Gonzalez, il nonno dei giovani proprietari attuali, erano molto amici a tal punto che lo scrittore chiese al proprietario del ristorante di insegnarli a cucinare la paella, ma senza risultato. Sempre Hemingway nel romanzo Fiesta cita il ristorante e le sue specialità, il maialino da latte al forno. Un altro personaggio, che diventò in seguito uno dei più riconosciuti pittori spagnoli, fu Francisco Goya che lavorò al Botin come lavapiatti prima di diventare un vero artista. Due assidui frequentatori del ristorante furono i celebri scrittori Truman Capote e Francis Scott Fitzgerald.

 

Continua la lettura con: Uno dei due RISTORANTI più ANTICHI d’EUROPA è a Milano!

FABIO MARCOMIN

Copyright milanocittastato.it

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.


Articolo precedenteMALPENSA e LINATE: come si RAGGIUNGONO da Milano?
Articolo successivoLa città dove si paga il BUS con i rifiuti di PLASTICA
Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia, ICT & Marketing è il mio background. Curioso del futuro e delle tecnologie più innovative: Bitcoin, cryptovalute e blockchain sono le parole che mi guidano da alcuni anni. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.