Il PALAZZO che SUONA quando piove

Questo palazzo è diventato un’attrazione turistica grazie alla sua capacità di "suonare" le gocce d'acqua che piovono dal cielo

Credit: @kolblich80

Durante i miei viaggi mi è capitato molto spesso di esclamare “ma perché non ci ho pensato io?! O anche “Perché non è una cosa che esiste già in tutto il mondo?”.

Dai raccoglitori di bottiglie in Germania, agli alberi con i braccialetti dei desideri in Bulgaria fino ad arrivare ai cimiteri con le bandierine colorate nei boschi in Tibet.


Inutile dire che appena ho scoperto l’esistenza di un palazzo che suona quando piove la prima cosa che ho pensato è: perché non c’è in ogni città?

Il PALAZZO che SUONA quando piove

Credit: @the_eye_bloggers

A Dresda esiste un palazzo che suona quando piove. Si chiama Funnel Wall (in italiano “la parete imbuto”) e si trova all’interno del Kunsthofpassage.

Letteralmente “passaggio nel cortile dell’arte”, questo quartiere studentesco è ormai diventato il più amato della città.



Questo palazzo è diventato un’attrazione turistica grazie alla sua capacità di “suonare” le gocce d’acqua che piovono dal cielo, creando così uno spettacolo magico.

Il progetto è nato grazie agli inquilini del palazzo, Annette Paul, scultrice, e ai designer Cristopher Rossner e Andre Tempel, con l’obiettivo di rendere Dresda una città allegra e vivibile, capace di attirare turisti per la sua unione con l’arte.

# Come funziona

Credit: @kolblich80

Il Funnel Wall è stato realizzato secondo il metodo della macchina di Rube Goldberg che consente ai tubi di convertire il suono della pioggia in melodia.

Un complicato sistema di scarichi, tubi canali e coni metallici è attaccato all’esterno di una casa dalle pareti azzurre e quando piove l’intero edificio diventa uno strumento musicale.

Le grondaie e le tubature sono state trasformate in veri e propri strumenti anche nella loro forma oltre che nella capacità di trasformare la pioggia in una melodia unica.

Quando inizia a cadere l’acqua queste parti metalliche amplificano il suono e il risultato è una sinfonia originale e fuori dal comune, capace di lasciare a bocca aperta ogni persona che incrocia il suo cammino.

I colori scelti per pitturare la facciata sono brillanti e richiamano l’elemento dell’acqua. Non a caso l’intero edificio è azzurro e turchese.

# Il cortile degli elementi

Credit: @jimmygee89- Cortile delle luci

La casa si trova in un’area di Dresda che fa parte di un progetto artistico chiamato Hof der Elemente (il cortile degli elementi).

Il passaggio è composto da 5 cortili meravigliosi conosciuti come il Cortile degli Elementi, il Cortile delle Metamorfosi, il Cortile delle Creature Mitiche, il Cortile degli Animali (dalle pareti verdi e con giraffe e scimmie) e quello delle Luci.

Ogni cortile è stato progettato da un’artista e in ciascuno vi è un tema specifico.

Il cortile delle luci per esempio, è formato da un palazzo giallo sgargiante dove vi sono degli specchi metallici che riflettono la luce a secondo della posizione del sole.

# La nuova Dresda

Dresda è una città unica nel suo genere in quanto permette ai suoi abitanti di vivere due zone totalmente diverse tra loro.

Come moltissime città tedesche infatti, è divisa in Altstadt (città vecchia) e Neustadt (città nuova), ed è proprio la parte nuova della città che si sta reinventando per offrire ai suoi cittadini una città viva, fresca e piena di innovazione nella sua semplicità.

Un palazzo che grazie a dei tubi amplifica il suono della pioggia rendendola una melodia è un’idea semplice eppure così pazzesca.

E qui ritorna la mia domanda: perché non c’è in tutto il mondo?

Fonti: berlinomagazine.com

Continua la lettura con: IL MURALE che trasforma un palazzo in una LIBRERIA GIGANTE (immagini)

 

ARIANNA BOTTINI

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.