Il LUNGOMARE più lungo del mondo

Per fare una passeggiata romantica sul lungomare è meglio portarsi delle scarpe comode

0
Credit: @habanero_siempre

Il tramonto sullo sfondo, i gabbiani che volano in cielo, il rumore delle onde che accompagna la serata e quel profumo di mare che rende tutto più bello. Se si vuole fare questa passeggiata romantica qui però, è meglio portarsi delle scarpe comode. Si chiama Malecón ed è il lungomare più lungo del mondo.

Il LUNGOMARE più lungo del mondo

# Una strada che attraversa l’Avana

Credit: @cuba_and_me_

Il Malecón è una strada fondamentale a Cuba. Basta una sola passeggiata lungo questo viale e si è immersi dentro la vita della capitale, tra il rumore delle onde del mare e il via vai del traffico. Il suo nome originale è L’Avenida de Maceo ed è una grande strada a sei corsie affacciata sul mare, lungo la costa settentrionale della città.

Questa è una delle stradi principali della città ed è diventata il fulcro della vita sociale: i giovani si incontrano lungo il muretto, le mamme passeggiano coi bambini ed è ormai diventato il palco di molti artisti di strada.

# Otto chilometri di lungomare

Credit: @vc_tours

Il Malecón è un viale costiero che si estende per ben 8 km e prende così il titolo di lungomare più lungo del mondo.

Questa lunga strada collega il Puerto de La Habana nella città vecchia, al quartiere Vedado, il cuore commerciale della città: 8 km che collegano la parte più storica della città a quella più nuova. La passeggiata percorre tutta la zona del Centro Habana: il cuore della vita cubana vera, quella meno più turistica ma più autentica.

Non c’è dubbio: lungo il Malecòn si respira la vera Cuba.

#Il lungomare che diventa una superstrada

Credit: @habanero_siempre

Il Malecón venne realizzato nei primi anni del 1900 per creare un lungomare dove gli abitanti potessero passeggiare e godersi l’oceano in piena tranquillità. La sua costruzione fu voluta soprattutto per creare una barriera che proteggesse l’Avana dalle forti onde del mare durante le raffiche di vento.

Rispetto al progetto iniziale il percorso si sviluppò maggiormente, pur mantenendo la realtà pedonale ma negli anni ’50 il boom di automobili cambiò le carte in tavola.

Ed è così che il lungomare diventa una superstrada.

Ora al profumo del sale e al rumore delle onde si mescolano lo smog e il caos della strada tranne nei giorni di mareggiata, quando le potenti onde dell’oceano superano il muro che separa la strada dall’acqua, e il transito delle automobili viene bloccato per sicurezza.

In questi casi le sei corsie sono a disposizione per i pedoni più coraggiosi che decidono di attraversare la strada nonostante le onde.

#Un passaggio obbligatorio quando si è a Cuba

Credit: @dukedecuba

La passeggiata del lungomare de La Avana è una tappa fondamentale quando si va a Cuba.

Il lungomare cubano è sicuramente una delle passeggiate vista mare più famose del mondo. Lo spettacolo è unico: i colori brillanti della macchine si mescolano alle onde del mare, il tutto all’interno di una città viva e caotica come Cuba.

Come raggiungerlo? La passeggiata del lungomare de La Avana si può raggiungere sia partendo dal porto della città vecchia, oppure dal più moderno quartiere del Vedado.

Continua la lettura: La FLORIDA d’ITALIA si trova nella Riviera Romagnola

ARIANNA BOTTINI

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


I Libri di Milano Città Stato a casa tua: scopri come fare
Articolo precedenteQueste CITTÀ nel NORD ITALIA vogliono RINASCERE
Articolo successivoDove le AUTO BRUCIATE riposano in PACE
Arianna Bottini
Classe 1998, mi sto laureando in Scienze psicosociali della comunicazione. Sono alla ricerca del mio posto nel mondo; nel frattempo viaggio, leggo, cucino e compro piante.