Un NUOVO GRATTACIELO per gli uffici di REGIONE LOMBARDIA?

La regione punta in alto: all'orizzonte si intravvede un nuovo grattacielo. 


La regione punta in alto: all’orizzonte si intravvede un nuovo grattacielo. 

Un NUOVO GRATTACIELO per gli uffici di REGIONE LOMBARDIA?

# Una NEW ENTRY nello SKYLINE MILANESE?

https://www.eventimilano.it/

Il 23 marzo è stato lanciato il concorso per la realizzazione di nuovi uffici della Regione Lombardia, attualmente collocati nell’edificio di via pola che verrà demolito. L’Azienda Regionale per l’innovazione e gli Acquisti (ARIA S.p.a.) ha quindi invitato gli architetti interessati a partecipare di elaborare una proposta di progetto di un edificio riconoscibile, iconico e in armonia con gli altri poli regionali esistenti (Palazzo Pirelli e Palazzo Lombardia).


Edificio attuale degli uffici della Regione, tra via Pola, Taramelli, Abbadesse e Rosellini (https://blog.urbanfile.org/)

# Due progetti distinti

L’intera struttura è stata distinta di 2 parti, ambito A (che corrisponde all’area attualmente occupata dall’edificio con accesso principale su via Pola 12/14 e accessi su via Taramelli 12 e Rosellini 17) e ambito B (che corrisponde all’area attualmente occupata dall’edificio con accesso principale su via Taramelli 26). Quest’ultimo sarà quello ancora funzionante e operativo durante i lavori di demolizione e costruzione. Una volta terminati i lavori nell’ambito A, il B sarà destinato a un altro progetto.

Entrambi gli ambiti saranno oggetto di progettazione nella medesima procedura, ma solo il progetto relativo all’Ambito A è oggetto di compiuta progettazione nel concorso lanciato da ARIA.

Per quanto riguarda l’idea per l’Ambito B, non è chiaro cosa verrà realizzato ma sicuramente dovrà essere garantita armonia e organicità con il nuovo palazzo sistema che sorgerà nell’ambito A.



# Un grattacielo di 120 metri

https://blog.urbanfile.org/

Si parla di un grattacielo di 120 metri, quindi alto quanto la Torre Gioia 22, ma in realtà i requisiti intorno a cui il progetto dovrà girare sono la presenza di aree verdi, un’elevata integrazione spaziale del nuovo edificio, sostenibilità ambientale e centralità dell’uomo e del suo benessere psico-fisico. Infatti, i nuovi uffici della Regione dovranno essere accessibili, sicuri, digitalizzati ed energeticamente efficienti.

“Il nuovo Palazzo – dichiara il direttore Generale di ARIA S.p.A. Lorenzo Gubian – sarà pensato e realizzato nel rispetto della sostenibilità ambientale ed efficienza energetica; della centralità dell’uomo ed equità; dell’utilizzo di Tecnologie costruttive all’avanguardia, di materiali innovativi ed ecosostenibili; dell’utilizzo della Mobilità sostenibile e di tutti i più moderni canoni di progettazione”.

Continua a leggere con: CITIES: come la SOSTENIBILITÀ impatta lo sviluppo urbano

ALICE COLAPIETRA

Copyright milanocittastato.it

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/

Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.