Nella CASA più STRETTA del MONDO si vive così

Se aveste poco più di un metro a disposizione, sareste in grado di farci una casa?


L’incredibile densità delle aree urbane centrali è un fenomeno che riguarda un numero sempre più alto di città, per molti architetti ciò può costituire un problema ma per altri può essere una risorsa e una sfida per sviluppare nuove idee: se aveste poco più di un metro a disposizione, sareste in grado di farci una casa?

Nella CASA più STRETTA del MONDO si vive così

Un passante scatta una foto della Keret House. Kacper Pempel / Reuters

La Keret House è una piccola abitazione inserita tra due edifici già esistenti nel centro di Varsavia, in Polonia. Il progettista, l’architetto polacco Jakub Szczesny, ha costruito quella che viene definita “la casa più stretta del mondo”: l’ampiezza è di solo 122 centimetri nel suo punto più largo.

La casa è stata progettata per essere collocata in uno spazio di 92 centimetri nel suo punto più stretto e 122 centimetri nel suo punto più largo. Il record della casa più stretta al mondo (solo 14 metri quadrati!) le ha fatto ottenere nel 2019 la nomina di ”una delle case più iconiche del mondo”, conquistando così un posto tra i progetti internazionali premiati dal portale di architettura Iconic Houses

# Come dare spazialità e profondità a una casa larga un metro

Keret House, Varsavia (Photo–by–Bartek–Warzecha)
Keret House, Varsavia (Photo–by–Bartek–Warzecha)

L’abitazione di due piani è dotata di un mini-bagno, una mini-cucina e una mini-camera da letto. È tutto compattato in pochissimi metri quadrati ma non manca nulla e l’architetto, per contrastare il senso di soffocamento dato dagli spazi così ristretti, ha curato ogni minimo dettaglio per dare più profondità possibile alle stanze. L’utilizzo di pareti bianche, la forte esposizione al sole e l’arredamento semplice ed essenziale servono proprio a dare un senso di ariosità alla casa.

# Una casa laboratorio temporanea

 

La Keret House però non è solo una casa, è anche un luogo di lavoro creato dall’architetto Jakub per lo scrittore e regista israeliano Etgar Keret. La Keret House infatti serve a tempo indeterminato come casa temporanea per scrittori itineranti, a cominciare proprio dallo scrittore israeliano Keret.

Continua la lettura con: la casa più piccola del mondo è a Milano

JACOPO CESARETTI

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/