Se i film famosi fossero stati girati a Milano

Che cos’ha Milano in meno di Parigi, New York, Londra, Berlino o l’ospedale psichiatrico di Palo Alto? Niente, tranne che in quei luoghi hanno girato alcuni capolavori della storia del cinema.

Ok, anche a Milano hanno girato dei capolavori della storia del cinema, ma siccome non siamo mai contenti vorremmo che tutti i grandi film fossero stati girati a Milano. Certo, sarebbe necessario fare qualche piccola modifica alla trama, ma sono dettagli.

Se i film famosi fossero stati girati a Milano

 

Wolf of Piazza Affari

WolfPiazzaAffariUn bocconiano arrivista impara i segreti del successo sulla Terrazza 12. Giocando al ribasso su Saipem e Monte dei Paschi fa un sacco di soldi ma li perde tutti tra Byblos, Hollywood e coca party. Per disintossicarsi finisce nella comunità di Don Mazzi assieme a Fabrizio Corona.

 

Ultimo tango a Milano

UltimoTangoMilano
Dopo la morte della moglie un americano di mezza età trapiantato a Milano sembra avere smarrito ogni ragione di vita. Visitando delle location per il Fuorisalone rimorchia una ragazzina iniziando una storia di sesso estremo. Alla fine lui la pianta ma cercando di recuperare il rapporto si trasforma in uno stalker. E lei lo uccide.

 

Midnight in Milano

MidnightMilanoLo sceneggiatore Gil e la sua fidanzata Inez sono in vacanza nella Milano del 2106. Durante una passeggiata sulla darsena Gil accetta il passaggio di un Hummer Limousine e si ritrova proiettato 90 anni indietro nel tempo. Non è più il 2106, Gil è nel 2016, la belle epoque milanese. Per una notte incontra tutti i personaggi leggendari su cui ha sempre fantasticato: i club dogo, Lele Mora, Balotelli e persino Valeria Marini.

 

Colazione da Princi

ColazionePrinciLa storia d’amore tormentata tra Holly, una ragazza che desidera sposarsi per soldi, e Paul, un ragazzo che fa sesso con la sua padrona di casa per non pagare l’affitto. I due capiscono subito di avere qualcosa in comune: la povertà.

 

Sempione Park

SempioneParkUn eccentrico miliardario, John Hammond, decide di comprare Parco Sempione e costruirci un vero e proprio parco dei divertimenti dove l’attrazione principale è la gente che suona i bonghi. Purtroppo qualcosa va storto e i rasta attaccano i visitatori del parco.

 

Incontri ravvicinati del terzo mondo

IncontriRavvicinatiUn ragazzino che i genitori hanno tenuto chiuso in via della Spiga fino all’età di 18 anni, un giorno prende la metro e per sbaglio scende a Cascina Gobba. Imparerà che ci sono altre forme di vita oltre la superborghesia milanese.

 

Nostalghia canaglia

NostalghiaCanagliaGorčakov è un poeta sovietico in viaggio in Italia per studiare la vita di Albano e Romina Power. Alle terme di Milano incontra Domenico che lo sfiderà ad attraversare Viale Abruzzi nell’ora di punta con una candela in mano.