7 RISTORANTI milanesi con il DELIVERY più ORIGINALE

Oggi il delivery non è più una scelta ma una necessità. Vediamo quelli che a Milano hanno reinventato il servizio con maggiore fantasia

Prima della pandemia mangiare al ristorante voleva dire principalmente andare a mangiare fuori. Oggi però il delivery non è più una scelta ma una necessità. Vediamo sette ristoranti milanesi che hanno reinventato il servizio con una grande fantasia.

7 RISTORANTI milanesi con il DELIVERY più ORIGINALE

#1 “Liberty” come Ikea: il libretto delle istruzioni nel sacchetto

credit: agrodolce.it

Lo chef Andrea Provenzani del ristorante Liberty, in Viale Monte Grappa, ha deciso di aggiungere alla sezione “delivery” del sito web, un libretto di istruzioni per la preparazione finale di ogni piatto. Hai ordinato delle tarte tatin di scalogni al vino rosso? Metti tutto in forno per 5 minuti e poi completa il tutto con le noci e il gorgonzola. Ovviamente tutto è incluso nel sacchetto, anche il cestino del pane. Il menù non è ampio ma vario: dalla zuppa di pesce al crumble alle noci.


#2 Ristorante “28 posti”: realizzazione del menù appositamente per il delivery

credit: agrodolce.it

Al ristorante 28 posti lo chef ha preferito modificare radicalmente il menù per non far perdere la qualità ai prodotti offerti. “Non abbiamo mai preso in considerazione l’ipotesi di portare i piatti del ristorante pari e identici a casa, anche perché si tratta di due esperienze totalmente diverse. Abbiamo cercato piuttosto di dare una chiave di lettura personale a quelle pietanze che ben si prestano per l’asporto”.

Per consegnare al meglio le pietanze, il menù prevede sughi pronti per condire la pasta cucinata a casa, focacce e panini con farciture di stagione, pollo alla brace e alcuni contorni che non vengono rovinati dal trasporto. E’ disponibile anche il menu per una cena completa, accompagnato da una bottiglia di vino e chiaramente scelto dallo chef.

#3 “Particolare”: consegna dei box ricetta con ingredienti anche precotti. Per gli appassionati del “fai da te”

credit: agrodolce.it

Se sei appassionato di fai da te, il ristorante Particolare di Via Tiraboschi offre diversi box ricetta per preparare a casa dei piatti gustosi in maniera semplice, spesso con ingredienti anche già precotti. E’ possibile ordinare svariate pietanze, ad esempio guancia di manzo cotta a bassa temperatura, i tagliolini con crema di zucca, guanciale e cacao amaro, e persino il risotto al parmigiano con crudo di gambero. Ma non solo. Sono disponibili per il delivery anche vini dalla cantina, gin e rum, pescato fresco e articoli di gastronomia.



#4 BA NA NE United Delivery: tre ristoranti insieme per proposte all day long

credit: agrodolce.it

Il progetto “BA NA NE United Delivery” unisce tre cucine differenti che si sono unite per creare un servizio di delivery unico e variegato: ImmoraleBites e Alain Locatell. I tre ristoranti hanno creato il servizio temporaneo per offrire proposte delivery all day long: dalla colazione con i dolcetti, il kit completo per il brunch, fino ovviamente al pranzo e alla cena. Il menù comprende primi come i tortelli di piccione e burro salato al tartufo nero, secondi ad esempio il baccalà mantecato, e persino la pizza da condire e completare nel forno di casa. 

#5 God Save The Food: novità per il delivery con solo alimenti salutari

credit: agrodolce.it

Il conosciutissimo “God Save The Food” ha scelto di puntare sulla cucina salutare. Il menù scelto per il delivery comprenderà sia i piatti che solitamente venivano serviti nelle diverse sedi del ristorante, ma anche delle new entries pensate appositamente per il servizio delivery da Stefania Sanfelice, esperta di cucina naturale. Quindi ai club sandwich con baked potato e ai wok di pollo, gamberi e verdure si aggiungeranno altre proposte con ingredienti vegetali e salutari, adatti a stimolare il sistema immunitario ma soprattutto gustosi. 

#6 Joia: delivery vegetariano e vegano con alta cucina in degustazione

credit: agrodolce.it

Il ristorante Joia offre una variegata scelta di piatti vegetariani e anche vegani, che con il servizio “Alta Cucina a Casa” che lo chef Pietro Leemann descrive come “una passeggiata del palato nelle narrazioni dei due menù degustazione”. Infatti il ristorante propone per il delivery proprio due menù degustazione, i cui piatti possono essere ordinati anche singolarmente. Oltre ai pranzi principali, è possibile anche ordinare un aperitivo: ben venticinque stuzzichini per due persone, da accompagnare con una bottiglia selezionata dal sommelier Antonio Di Mora.

#7 “[Bu:r]: comfort food ogni giorno nuovo, a prezzi accessibili

credit: agrodolce.it

Lo chef Eugenio Boer del ristorante Bu:r ha deciso di portare nelle case dei milanesi un po’ della sua cucina, però a prezzi accessibili. Vogliamo portare un po’ di ciò che siamo nelle case delle persone, condividendo con loro ciò che significa per noi comfort food, il tutto a prezzi accessibili. Ricette e gusti tradizionali che sanno di ciò che meglio conosciamo”. La tradizione è al centro del delivery di Bu:r che offre ogni giorno un menù differente: dai tortellini in brodo di cappone, baccalà e polenta fino allo stracotto di manzo.

Fonte: Agrodolce

Leggi anche: Il delivery della cultura: 5 LIBRERIE INDIPENDENTI di Milano che consegnano i libri a casa

ROSITA GIULIANO

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su [email protected] (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore