JESOLO candidata per Eurovision 2022: questa sarebbe la LOCATION per il grande evento

A poche ore dalla chiusura del bando Rai, arriva la candidatura a sorpresa da parte di Jesolo, ad ospitare l’Eurovision Song Contest 2022


Se il 2021 vuole significare un anno di Rinascita per il Bel Paese, le premesse non sono di certo malvagie. Negli ultimi mesi l’Italia sta inviando al mondo intero dei segnali che non danno adito a false interpretazioni.

Nello sport, la soddisfazione che ci ha dato la nostra Nazionale di calcio agli ultimi europei, è un motivo di orgoglio non indifferente.


In campo musicale, il successo incalzante dei Måneskin prima a Sanremo e poi all’Eurovision 2021, è riuscito ad unire tutti gli Italiani come non succedeva da parecchio tempo. Esattamente da 31 anni.

Credits: visitjesolo.it – I Måneskin vittoriosi all’Eurovision 2021

JESOLO candidata per Eurovision 2022: questa sarebbe la LOCATION per il grande evento

# Jesolo per Eurovision 2022

Data la vittoria del gruppo rock romano all’ultima edizione di Eurovision 2021, all’Italia spetta l’onore di organizzare la prossima edizione del contest. 17 sono le candidature presentate da altrettante città italiane per ospitare l’Eurovision 2022.

Tra queste c’è, a sorpresa, Jesolo: una tra le località balneari più quotate d’Italia, facente parte, con i suoi 26.000 abitanti circa, della città metropolitana di Venezia.



L’avvenuta candidatura è stata ufficializzata pochi giorni fa da Luigi Pasqualinotto, presidente del Consorzio JesoloVenice. Queste le sue parole:

“La nostra è una città per vocazione internazionale, abituata ad ospitare ed organizzare grandi eventi. Ricordo che, se guardiamo agli ultimi anni, a Jesolo abbiamo avuto eventi come il Beach Bum Rock Festival, Miss Italia, il Full Moon Dj Superstar, l’Air Show (il più grande e importante spettacolo aereo civile), l’evento Coca Cola Live Mtv… fino all’Ironman che avremo a settembre, in una regione spesso patria di eventi di caratura mondiale, come le Olimpiadi di Cortina.

Quindi, oltre ad avere strutture e ricettività, abbiamo sempre dimostrato di avere una grande macchina organizzativa, in un ottimo connubio tra pubblico e privato. Crediamo, che la città tutta, per la sua vocazione internazionale e per le sue capacità organizzative, possa e debba puntare a questo tipo di manifestazioni in grado di avere un respiro che va ben oltre i confini nazionali.

In merito ai requisiti richiesti, siamo consapevoli della difficoltà di competere con altre realtà, ma siamo anche consci di potere contare pienamente su una importante ricettività alberghiera (forte di 370 hotel) e sulla vicinanza a due hub aeroportuali, il Marco Polo di Venezia e il Canova di Treviso, che si trovano rispettivamente a 30 e 45 minuti dalla nostra città.”

# La sede: il PalaInvent

Eurovision 2022: la candidatura a sorpresa di Jesolo
Credits: visitjesolo.it – Il PalaInvent di Jesolo

Principale location del contest dovrebbe essere il PalaInvent, noto anche come Palazzo del Turismo o ancor prima come PalaArrex. La struttura ha ospitato diverse edizioni di Miss Italia nel Mondo, oltre che due di Miss Italia in senso stretto nel 2013 e 2019. Ha inoltre ospitato diversi artisti di primo piano sul suolo nazionale, tra cui Emma Marrone, Laura Pausini e Giorgia.

Il problema del palasport è la sua capienza odierna: troppo pochi 4.000 posti per poter andare incontro ai parametri richiesti dal bando Rai.

Resta da capire quali possano essere le intenzioni relative all’area del faro di Jesolo, che dovrebbe essere coperta e non mantenuta all’aperto, come è attualmente.

# Måneskin in concerto

Uno degli obiettivi fondamentali è , tuttavia, quello di riuscire a coinvolgere i Måneskin, per un concerto al PalaInvent.

Luigi Pasqualinotto commenta così la cosa: “Jesolo è anche la città dei grandi eventi e non deve temere questo tipo di sfide internazionali”

Il sindaco di Jesolo,  Valerio Zoggia, ha subito colto con entusiasmo questa opportunità per la città, dando tutto l’appoggio suo e dell’intera amministrazione comunale.

La Rai sceglierà la città ospitante entro fine agosto in accordo con l’European Broadcasting Union.

Credits: eurofestivalitalia.net, visitjesolo.it

Continua a leggere con: 17 CITTÀ CANDIDATE ad ospitare l’EUROVISION in Italia: le concorrenti di Milano

LUCIO BARDELLE

copyright milanocittastato.it

Riproduzione vietata al sito internet che commette violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte 

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità. 


Articolo precedenteIl GRATTANUVOLE, il progetto che avrebbe trasformato MILANO
Articolo successivoSCIARE d’ESTATE in Italia: ecco dove
Lucio Bardelle
Nasco a Dolo (VE) nel 1979. Mezzo padovano, mezzo vicentino, cresco nella terraferma veneziana, alimentandomi di sogni, come tutti gli adolescenti. Mi laureo in Economia e Turismo a Venezia, poi viaggio, per lavoro e per piacere. Cambio 4 città e una decina di case. Una delle tappe è Milano. L'ultima è, per caso, Venezia, la città da cui sono partito. Sono appassionato di musica rock, suono la chitarra e il basso, corro. Scrivo per una associazione locale a sostegno del cittadino (Oltre il muro), creata da Pietro, uno dei miei migliori amici, infortunatosi 15 anni fa durante una partita di calcio.