METRO ROSA: come immaginare il LATO NORD

Svelate le probabili fermate della linea rosa. Resta sguarnito il lato Nord: le tre ipotesi per completare la futura M6

Ipotesi alternative M6 verso nord

Le possibilità per Milano di avere una nuova linea metropolitana, M6 o linea rosa, si sono fatte più concrete dopo il finanziamento del progetto preliminare per individuare il tracciato migliore e capire se il rapporto costi/benefici possa risultare favorevole. Al momento è stato ipotizzato solo il lato sud della linea: come potrebbe essere se proseguisse verso nord? 

METRO ROSA: come immaginare il LATO NORD

# Il nuovo tracciato della futura M6: da sud-est a sud-ovest e 12 stazioni con interscambi con M2, M3 e passante/circle line

Credits metromilano – Nuova M6

Per il potenziamento delle sue linee metropolitane il Comune di Milano ha ottenuto 4,5 milioni di euro dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili per studiare un percorso che invece di andare lungo la direttrice nord-sud, come da ipotesi iniziale, collegherà la zona di sud-est della città con quella di sud-ovest.

Nel tragitto, che è ancora da individuare con precisione, ci sarebbero 12 stazioni, dal capolinea ad est a Ponte Lambro, per poi avere fermate alla futura Arena di Santa Giulia, nel quartiere di Morsenchio, a Zama intersecando il passante e la futura Circle Line, a Piazzale Cuoco e a Lodi T.I.B.B. con interscambio con la linea M3. 

La linea dovrebbe proseguire con ulteriori stazioni lungo viale Ortles, nel quartiere Fatima e nell’area tra via Ferrari e via Monte Sabini, incrociare la M2 a Piazza Abbitategrasso per terminare con la fermata nei pressi delle Cartiere Binda e infine fare capolinea ad ovest all’Ospedale San Paolo in zona Barona. 

A beneficiare di questa nuova riformulazione del tracciato sarebbe il Municipio 5 che da tempo chiede l’arrivo di una linea metropolitana per questa zona della città e soprattutto nuove fermate visto che ad oggi è presente solo quella di piazza Abbiategrasso sulla M2. Ma in molti protestano: perchè lasciare sguarnito l’emisfero nord di Milano? Come potrebbe proseguire la linea verso nord?

# Le alternative di tracciato verso nord della M6

Coperto il lato sud da Ponte Lambro alla Barona, si potrebbero ipotizzare due alternative per la prosecuzione della nuova linea M6 verso nord oppure un tracciato con due diramazioni.

#1 Prosecuzione su Corso Sempione e Viale Certosa fino a Baranzate

Tracciato M6 ipotesi interna

La prima ipotesi, di tracciato più interno, potrebbe prevedere l’estensione della metropolitana verso ovest incrociando la stazione di San Cristoforo M4-FS, poi una stazione nel quartiere Ebraico, una a Pagano per intersecare la linea M1 nel bivio verso l’attuale capolinea Bisceglie e quello di Rho Fiera, una stazione nei pressi dell’Arco della Pace e una a incrociare Domodossola M5 FN. Il tracciato seguirebbe quindi lungo Corso Sempione con fermate in Piazza Firenze e Piazzale Accursio e poi per viale Certosa con fermata anche al Cimitero Maggiore.

L’ultimo tratto della linea metropolitana potrebbe avere una stazione nel quartiere Stephenson interscambiando con quella della futura Circle Line, una nei pressi dell’Ospedale Sacco e infine il capolinea nel comune di Baranzate a servizio anche degli utenti in uscita dalla Tangenziale Nord.

#2 Un tracciato più esterno, affiancato alla tangenziale ovest, con capolinea a Rho Fiera

Ipotesi M6 esterna

La seconda ipotesi di linea verso nord, più esterna, potrebbe intersecarsi sempre con la stazione di San Cristoforo M4-FS e dirigersi verso il nuovo capolinea della M1 nel quartiere Olmi nei pressi della tangenziale ovest con una fermata nel Comune di Cesano Boscone.

A quel punto potrebbe coprire il lato ovest escluso dalla futura Circle Line e, affiancando la tangenziale, fare una fermata nei pressi del Parco delle Cave tra Baggio e Quinto Romano, un’altra fermata su via Novara per incrociare la linea M5 in caso di futura estensione verso Settimo Milanese e servire anche Figino, infine attestarsi al capolinea della linea M1 Rho Fiera, già stazione di treni regionali, suburbani e dell’alta velocità e nei prossimi anni probabile terminale nord nella Circle Line.

#3 Un tratto comune fino a San Cristoforo e poi una biforcazione interna e una esterna

Ipotesi alternative M6 verso nord

In alternativa si potrebbe mantenere il tratto comune della linea fino a San Cristoforo M4-FS e realizzare entrambe le ipotesi di percorso con una biforcazione: un ramo terminerebbe a Rho Fiera e l’altro nel comune di Baranzate.

Continua la lettura con: M6: cambia il tracciato della METRO ROSA?

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


Articolo precedenteIl CAFFÈ più BUONO d’ITALIA
Articolo successivoOFF SHORE: come si dice a Milano?
Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia, ICT & Marketing è il mio background. Curioso del futuro e delle tecnologie più innovative: Bitcoin, cryptovalute e blockchain sono le parole che mi guidano da alcuni anni. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.

1 COMMENTO

  1. Dei tre tracciati il più interessante a mio parere è il secondo. No alle biforcazioni, eliminerei anche quelle esistenti, per creare nuove linee.

Comments are closed.