🛑 M4 RALLENTA ancora: i tempi si allungano

Il nuovo cronoprogramma delle aperture

Linee previste per Expo2015

Foto: Urbanfile

A causa dei ritrovamenti archeologici nella stazione De Amicis, a cui si aggiungono i tre mesi di ritardo accumulati per la pandemia, è rinviata ancora l’apertura della nuova linea metropolitana blu. Ecco il nuovo cronoprogramma.


🛑 M4 RALLENTA ancora: i tempi si allungano

# In dubbio anche l’apertura ad Aprile delle prime 3 fermate tra Linate e Stazione Forlanini

Credits: Urbanfile – M4 Linate – Forlanini Fs

L’assessore ai trasporti Marco Granelli ha comunicato l’ennesimo rinvio dell’inaugurazione della nuova linea metropolitana M4, probabile anche per le prime 3 fermate da Linate Aeroporto a Stazione Forlanini che interscambia con le linee suburbane S5 e S6: “i lavori sono sostanzialmente terminati e ora sono in corso le attività necessarie per avere le autorizzazioni, dalla data del 31 gennaio, inizialmente annunciata, con i tre mesi di ritardo dovuti al Covid, si andrà al 30 aprile. Sulla partenza effettiva del servizio, attendiamo di capire gli scenari pandemici, soprattutto in relazione al sistema dei trasporti e al traffico aereo di Linate“.

Leggi anche:🛑 M4: NUOVO RINVIO. Da gennaio a (forse) aprile 

# L’apertura completa slitterà al 2024, in centro i treni viaggeranno non prima del 2023

Credits: wiikipedia.org

Nonostante si sia cercato di minimizzare i ritardi imposti dal Covid, l’assessore ai trasporti Granelli conferma che anche le aperture di tutte le altre tratte saranno spostate in avanti nel tempo di 3 mesi: “La stazione di Dateo dalla previsione di apertura a luglio 2022 slitterà in autunno e lo stesso per San Babila che da dicembre 2022 sconterà i tre mesi di ritardo del Covid. Più pesante il bilancio per la tratta che arriverà fino a San Cristoforo e che doveva essere terminata a luglio 2023.”



Credits: Urbanfile – Ritrovamento muro romano nella stazione De Amicis

Per il restante tracciato della M4 che prosegue sotto la Cerchia dei Navigli i tempi saranno quindi ancora più lunghi e non altrettanto certi, complice i ritrovamenti archeologici emersi durante la realizzazione della stazione De Amicis. Il commento dell’assessore Granelli: “oltre a dover scontare i tre mesi di ritardo per il Covid, accumulerà ulteriore ritardo a seguito dei ritrovamenti archeologici in De Amicis. I costruttori che hanno fatto un’analisi in base alle indicazioni della Soprintendenza, ci hanno dato un’indicazione del ritardo quantificabile in mesi, ma non abbiamo un riscontro certo di cosa significhi. È un’operazione complessa non ancora definita del tutto e quindi non possiamo determinare con precisione la data di conclusione lavori“. È facile ipotizzare che l’apertura dell’intera linea prevista a luglio 2023, che con i mesi di ritardo causa Covid sarebbe stata comunque posticipata a ottobre, non avverrà prima del 2024.

Leggi anche: Ritrovati NUOVI REPERTI nel CANTIERE per la linea M4: QUALE sarà il loro DESTINO?

Fonte: Milano Today

Continua la lettura con: 🔴 Non è ancora partita che già si allunga: ALTRE 4 FERMATE per la M4?

FABIO MARCOMIN

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

🍾 ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo#Madrid#Berlino#Ginevra#Basilea#SanPietroburgo#Bruxelles #Budapest#Amsterdam#Praga#Londra#Mosca#Vienna#Tokyo#Seoul#Manila #KualaLumpur#Washington#NuovaDelhi#HongKong #CittàDelMessico#BuenosAires#Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.


Articolo precedenteL’ascesa dell’autoritarismo
Articolo successivoL’altra emergenza: +131 milioni di POVERI nel 2020
Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia, ICT & Marketing è il mio background. Curioso del futuro e delle tecnologie più innovative: Bitcoin, cryptovalute e blockchain sono le parole che mi guidano da alcuni anni. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.