La FUNIVIA più ALTA (e più lussuosa) del mondo sta per raggiungere l’Italia

La funivia dei record punta al 2022: il nuovo progetto riguarda l'Italia

Credits: @zermattbergbahnen IG

Questa funivia viaggia a quasi 4.000 di quota. Nel 2022 con il progetto “Alpine X” da qui si potrà passare il confine tra Italia e Svizzera sospesi in aria battendo altri record. Vediamoli tutti.

La FUNIVIA più ALTA (e più lussuosa) del mondo sta per raggiungere l’Italia

# Il Matterhorn glacier ride “vola” a quasi 4.000 metri di quota

Credits: Mattern Horn Paradise

Il Matterhorn glacier ride a Zermann in Svizzera è la funivia trifune più alta del mondo a quasi 4.000 metri d’altezza, con una fune lunga otto chilometri e nella campata più lunga dell’impianto è sospesa su una distanza di tre chilometri. Collega la stazione Trockener Steg con la stazione Matterhorn glacier paradise, il Piccolo Cervino, che con i suoi 3.821 metri di quota è la stazione di funivia più alta d’Europa. Il viaggio immerso tra il paesaggio alpino dura 9 minuti, con vista su tutto quello che circonda il Cervino.


# Un viaggio di lusso tra i cristalli Swarovski e il pavimento “schiarente”

Credits: Mattern Horn Paradise

Le 25 cabine panoramiche, ciascuna con 28 posti a sedere, sono disegnate da Pininfarina. Pagando il biglietto aggiuntivo alla regolare corsa singola o di andata e ritorno si  potrà viaggiare sulle cabine Crystal ride, ornate all’esterno e all’interno con migliaia di cristalli Swarovski che decorano anche la scritta sui confortevoli sedili all’interno  e le rendono uniche al mondo nel loro genere. Il pavimento è dotato invece di un vetro che dopo 3 minuti di viaggio si schiarisce in pochi secondi e permette la vista sul ghiacciaio, 170 metri più in basso.

Credits: @zermattbergbahnen IG

# Nel 2022 inaugurerà “Alpine X”: in funivia dalla Svizzera all’Italia attraverso le Alpi

La visione è però molta più ambiziosa. Infatti con il progetto “Alpine X” verrà realizzato il collegamento diretto via funivia tra Zermatt e l’Italia. Il collegamento transalpino sarà garantito dall’ulteriore funivia trifune, uguale a quella già in fase di progettazione fra Testa Grigia e il Matterhorn glacier paradise. L’inaugurazione del più alto collegamento tra le Alpi è prevista nell’estate 2022. Con il Cervino sempre in vista i turisti potranno attraversare per la prima volta le Alpi da Zermatt a Cervinia o viceversa, sospesi nell’aria e a piedi asciutti.

 



Fonte: Matter Horn Paradise

Continua la lettura con: Voglia di ADRENALINA? I 7 RIFUGI più MOZZAFIATO delle Alpi

FABIO MARCOMIN

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.


Articolo precedenteStoria e curiosità sul CAMPARI: l’APERITIVO MILANESE per eccellenza
Articolo successivoI CIRCOLI più TIPICI di MILANO
Fabio Marcomin
Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia, ICT & Marketing è il mio background. Curioso del futuro e delle tecnologie più innovative: Bitcoin, cryptovalute e blockchain sono le parole che mi guidano da 5 anni. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here