Il PRIMO AEROPORTO al mondo per AUTO VOLANTI

Ecco dove sarà realizzato e quando sarà operativo l'aeroporto del futuro

Credits pinterest - Auto volanti

Fino a pochi anni fa sembrava fantascienza alla “Blade Runner”, ma nei prossimi anni viaggiare nei cieli a bordo di velivoli elettrici sarà una realtà. Ecco dove sarà realizzato e quando sarà operativo l’aeroporto del futuro.

Il PRIMO AEROPORTO al mondo per AUTO VOLANTI

# Air-One sarà il primo aeroporto per Aerotaxi e droni

Credits pinterest – Auto volanti

Sono iniziati i lavori per la costruzione di Air-One, il primo hub pienamente operativo al mondo per i futuri aerei elettrici a decollo e atterraggio verticale, aerotaxi e droni destinati alle consegne, tutti dotati di motore elettrico. Il progetto, che ha dopo poco ricevuto il sostegno del Governo britannico, sarà realizzato a Coventry in Inghilterra dalla visionaria azienda Urban Air Port. Tra i partner della prima aerostazione dedicata a velivoli elettrici urbani c’è la coreana Hyundai. 


# Gli obiettivi dell’aeroporto del futuro: decongestionare il traffico e ridurre l’inquinamento 

Credits greenme – Air-One

Come spiega in un nota l’azienda, la realizzazione di questo aeroporto consentirà di raggiungere tre obiettivi: decongestionare il traffico, ridurre l’inquinamento atmosferico e dare un contributo alla realizzazione di un futuro a zero emissioni di carbonio grazie alla possibilità di integrarlo sia con veicoli elettrici che col trasporto pubblico sostenibile. 

# Dimensioni ridotte del 60% rispetto a un eliporto tradizionale e alimentazione a energia pulita

Le dimensioni di Air-One saranno inferiori del 60% rispetto a un tradizionale eliporto. Inoltre può essere costruito in pochi giorni grazie a una tecnica innovativa e facilmente smontabile e trasportabile altrove in caso di emergenze o catastrofi naturali. Sarà una struttura rispettosa dell’ambiente perché verrà alimentato con energia pulita e rinnovabile. Oltre a ospitare velivoli elettrici può fungere anche da stazione per altri mezzi ecologici come autobus o scooter elettrici.

# Nei prossimi 5 anni l’azienda prevede di realizzare oltre 200 aeroporti urbani

Credits newsauto.com – Air-One

L’Air-One di Urban Air Port sarà illustrato durante le celebrazioni di Coventry Città della Cultura 2021 del Regno Unito e sarà la principale attrazione ai Commonwealth Games del 2022. Ma l’azienda non ha intenzione di fermarsi qui e infatti ha già programmato, entro i prossimi cinque anni, di realizzare oltre 200 aeroporti urbani in tutto il mondo per rispondere alla futura domanda globale. 



Fonte: Greenme

Continua la lettura con: Arrivano i TAXI VOLANTI: da Malpensa a Milano Centrale in 15 minuti

FABIO MARCOMIN

Leggi anche: Bitcoin? In America la destra li ama (in funzione anti-Cina)

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.


Articolo precedente🛑 A Milano il primo lido con OMBRELLONI “RINFRESCANTI” a pannelli solari
Articolo successivoIl risveglio dei giovani
Fabio Marcomin
Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia, ICT & Marketing è il mio background. Curioso del futuro e delle tecnologie più innovative: Bitcoin, cryptovalute e blockchain sono le parole che mi guidano da alcuni anni. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.