Col FRECCIAROSSA a SANREMO non solo per il FESTIVAL. Anche da Milano?

Potrebbe diventare un servizio regolare in futuro e partire anche da Milano?

0
intercity_train e marco.fr8819 IG - Frecciarossa Sanremo

Per il Festival di Sanremo l’Italia si trasforma. Ad esempio riesce a far correre un Frecciarossa fino a Sanremo, riservandolo però a dipendenti Rai, giornalisti e vertici della televisione pubblica nazionale e di Trenitalia provenienti da Roma. Un servizio che sarebbe ultrautile da rendere permanente (e per tutti). Su questo si è acceso qualche spiraglio. 

Col FRECCIAROSSA a SANREMO non solo per il FESTIVAL. Anche da Milano?

# Il servizio di Alta Velocità tra Roma e Sanremo attivato in occasione della kermesse canora nazionale

labettyvolante IG – Sanremo

Il 4 febbraio 2024 è partito da Roma Termini, diretto a Sanremo, un Frecciarossa 1000 con una livrea unica dedicata al festival canoro nazionale con a bordo giornalisti e dipendenti Rai. Per l’occasione erano presenti anche i vertici di Rai, Rai Pubblicità e Trenitalia, le società che hanno sottoscritto l’accordo e che ha l’obiettivo di “connettere le persone alla cultura nel pieno del rispetto della sostenibilità ambientale e della promozione turistica.” Un’iniziativa attorno alla quale sono scaturite diverse polemiche, sia dal governo che dall’opposizione oltre che dall’associazioni dei consumatori, ma anche apprezzamenti. 

# “Auspichiamo che si lavori per fare in modo che il Frecciarossa diventi una costante e non resti un evento legato al Festival”

intercity_train e marco.fr8819 IG – Frecciarossa Sanremo

Un plauso è arrivato dal Presidente della Confcommercio di Sanremo, Andrea Di Baldassare, che si è espresso in questo modo: “Siamo entusiasti dell’arrivo del Frecciarossa nella stazione ferroviaria di Sanremo in occasione del Festival, anche perché questo significa che sono stati superati i problemi tecnici che in passato si diceva ne impedissero il transito nel nostro territorio. Come Confcommercio, sono anni ormai che evidenziamo le problematiche legate al trasporto che da noi avviene quasi esclusivamente su gomma. Auspichiamo che si lavori per fare in modo che il Frecciarossa diventi una costante e non resti un evento legato al Festival.” 

Baldassare propone ad Autostrade per l’Italia di farsi carico dei costi, dato che non ha accolto la richiesta di prevedere sconti per gli automobilisti come risarcimento sui disagi dei cantieri autostradali, per garantire un treno Frecciarossa giornaliero andata e ritorno Roma-Sanremo.

# In 5 ore da Roma a Sanremo: ci sarà anche da Milano?

Terzo valico

L’ultimo Frecciarossa 1000 n.36 è programmato l’11 febbraio 2024 dalla Liguria per fare ritorno nella capitale. Ipotizzando un servizio regolare sulla tratta, sempre secondo Confcommercio Sanremo, il viaggio completo con fermate limitate potrebbe durare circa 5 ore. Nei prossimi anni, con la conclusione dei cantieri per il Terzo Valico dei Giovi e il raddoppio della Milano-Mortara, l’Alta Velocità metterà in collegamento Genova e Milano in meno di un’ora: si potrebbe pensare di allungare la linea fino alla città dei fiori?

Leggi anche: ATTIVATI i PRIMI CHILOMETRI sulla nuova MILANO GENOVA a 250 km/h

Continua la lettura con: Il nuovo FRECCIAROSSA ITALIA – GERMANIA

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


I Libri di Milano Città Stato a casa tua: scopri come fare
Articolo precedenteLe 10 DOLCI DELIZIE che si possono gustare a Milano
Articolo successivoSOCIMINO, il LEGGENDARIO TRAM di Milano che non è mai entrato in servizio
Fabio Marcomin
Giornalista pubblicista. Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia. Il mio background: informatica, marketing e comunicazione. Curioso delle nuove tecnologie dalle criptovalute all'AI. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.