Che fine farà Porta Genova?

La certezza è che sarà chiusa. Ma che ne sarà della stazione? 

0
Agroscalo 2020
Agroscalo 2020

La certezza è che sarà chiusa. Ma che ne sarà della stazione? 

Milano città stato è anche su Youtube: clicca qui per il canale con i video su Milano. Iscriviti: ti aspettiamo

Che fine farà Porta Genova?

# L’apertura integrale di M4 porterà alla dismissione di Porta Genova FS

Credits paolavignelli IG – Piazzale Stazione Porta Genova

Entro settembre 2024 tutta la linea M4 sarà operativa fino al capolinea ovest di San Cristoforo Fs, al netto di qualche stazione che potrebbe aprire qualche mese dopo. Si completerà quindi la rete delle cinque metropolitane milanesi. Questo avrà delle conseguenze anche per Porta Genova. Quello che è certo è che in futuro i treni fermeranno altrove, proprio nel nuovo interscambio ferrovia-metro di San Cristoforo. Vediamo perchè.

# Il ridisegno dell’assetto ferroviario milanese: i vantaggi di San Cristoforo

Urbanfile – San Cristoforo FS

La dismissione del servizio a Porta Genova è alla base di un ridisegno dell’assetto ferroviario milanese-regionale. I due fattori principali sono che la stazione di San Cristoforo, rispetto a quella di Porta Genova, mette a disposizione quattro binari passanti ed è posizionata a valle della cintura ferroviaria, non oltre.

Di Arbalete – Opera propria, Background map form Openstreetmap (http://www.openstreetmap.org/)., CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=30977549 – Linea Milano-Mortara

Fermano a San Cristoforo già oggi il servizio suburbano della linea S9 e quello della linea regionale R31 Mortara – Porta Genova, che nei prossimi anni dovrebbe fare appunto capolinea nell’hub della stazione della M4.

I Libri di Milano Città Stato a casa tua: scopri come fare
Mappa Ferrovie suburbane e passante 2023

Altra ipotesi è la prosecuzione dei treni lungo la cintura ferroviaria sud connettendo direttamente i pendolari della linea allo IULM, alla Bocconi e alla M3, a Porta Romana Fs e a Rogoredo o in alternativa verso Forlanini. In queste ultime due stazioni si potrebbe anche interscambiare con il passante ferroviario.

Tracciato M4

Altro vantaggio di San Cristoforo Fs è l’interscambio con la M4: consentirà già da settembre di raggiungere Linate in 30 minuti, in 15 il centro storico oltre che cambiare con le altre metropolitane lungo il percorso, nell’ordine da ovest a est la M2, la M3 e la M1. Che cosa ne sarà allora di Porta Genova?

# Porta Genova non sarà demolita: la stazione è tutelata dalle Belle Arti 

credits: mumi-ecomuseo.it

Per quanto riguarda il corpo stazione, non potrà essere demolito in quanto tutelato dalle Belle Arti: stiamo parlando della più antica stazione ferroviaria di Milano ancora attualmente in uso nelle sue forme originarie, risale al 1870. Pertanto potrà al massimo essere riqualificata e destinata ad altro uso.

# I progetti del passato o possibili: Agroscalo, museo o un nuovo Mercato Metropolitano?

Mercato metropolitano

Potrebbe magari avere funzione di museo, che racconti la storia delle ferrovie milanesi, un luogo per eventi o uno spazio dedicato al food come quando c’era il Mercato Metropolitano durante Expo2015, poi trasferito a Londra, negli spazi dello scalo e del deposito.

Agroscalo 2020
Agroscalo 2020

Si potrebbe riprendere l’idea del progetto mai realizzato di Agroscalo 2020, vincitore della manifestazione indetta da FS Sistemi Urbani e Ferrovie dello Stato Italiane, pensato come un’attività agricola che sviluppi l’intera filiera produttiva con serra panoramica e altri servizi.

Mad – Scalo Porta Genova

Lo studio di architettura MAD architects aveva proposto di trasformarlo in un luogo dove mettere al centro l’interazione sociale con padiglioni per eventi, spettacoli e mercati, con diversi edifici costruiti anche sui binari inutilizzati. Ma quando avverrà la dismissione della stazione?

# Ipotesi dismissione nel 2027

Dismissione Porta Genova

Attualmente negli spazi della stazione ci sono diverse attività operative, con contratti in essere, e pertanto i tempi per la sua dismissione non sono ancora maturi. Nel contratto di servizio tra Regione Lombardia e Trenord, valevole per il periodo 2023-2033, viene riportato tra gli interventi sulla rete ferroviaria lo stop al servizio dei treni nello scalo di Porta Genova nel 2027.

R31 a Rogoredo

Nel documento è riportato anche un estratto relativo all’Accordo Quadro tra Regione e Rfi 2021-2025 in cui viene illustrato il nuovo assetto delle linee con la R31 Mortara-Porta Genova da riattestare a Milano Rogoredo e l’aggiunta del servizio della nuova linea S16 sulla cintura sud. In attesa del nuovo accordo sono queste quindi le ipotesi sul tavolo.

Continua la lettura con: Video: addio Porta Genova

FABIO MARCOMIN

Milano città stato è anche su Youtube: clicca qui per il canale con i video su Milano. Iscriviti: ti aspettiamo

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


Articolo precedenteIl fascino discreto della periferia di Milano
Articolo successivoIl Medio Evo a Milano: dove si respira l’aria di mille anni fa
Fabio Marcomin
Giornalista pubblicista. Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia. Il mio background: informatica, marketing e comunicazione. Curioso delle nuove tecnologie dalle criptovalute all'AI. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome