Roma d’oro: un GIOIELLIERE salverà uno dei TESORI della città

Un progetto da 1 milione di euro offerto al Comune di Roma da Bulgari


Al via dal 1′ Marzo i lavori di riqualificazione dell’area sacra di Largo di Torre Argentina a Roma. Un progetto da 1 milione di euro offerto al Comune di Roma da Bulgari.

L’area Sacra di Torre Argentina

Cosa hanno in comune un grande brand della gioielleria e Largo di Torre Argentina? L’amore per le gemme. Ancora di più se sono di rara bellezza. Così Bulgari ha scelto di investire circa un milione di euro per la riqualificazione di un gioiello di Roma e grazie a questo atto di mecenatismo culturale l’AREA SACRA DI TORRE ARGENTINA sarà accessibile e visitabile per la prima volta in modo sistematico da romani e turisti.


Roma d’oro: un GIOIELLIERE salverà uno dei TESORI della città

Uno dei templi di Torre Argentina

Si tratta di uno di quei luoghi che basterebbe a un’altra città per farne una meta turistica. In quello che è stato giustamente chiamato un Largo, vi si trovano splendori più o meno nascosti e più o meno conosciuti che, a breve, troveranno una loro giusta valorizzazione. Parliamo di un’area che è il più esteso complesso di epoca repubblicana, ospita quattro templi romani, che vanno dal IV al II secolo a.C. e custodisce il basamento di tufo della Curia di Pompeo, una grande sala di oltre 400 mq. dove il Senato si riuniva e presso la quale avvenne l’assassinio di Giulio Cesare il 15 marzo del 44 a.C., le famose “Idi di marzo”, come narrato da Cicerone.

Un gatto e sullo sfondo il Teatro Argentina

Il progetto, lanciato esattamente due anni fa, nel febbraio 2019, ha dato il via ai lavori all’inizio di Marzo di quest’anno. Saranno 365 i giorni di cantiere e poi Roma avrà restituita un’area archeologica inserita in un contesto di rara bellezza. Un ascensore porterà il pubblico a livello del sito, dove sarà allestito un percorso di visita appropriato, con passerelle per il pubblico, un’area museale e tutti i servizi necessari.

Ad affacciarsi sull’area sacra restano uno dei teatri più antichi della capitale, il settecentesco Teatro Argentina con la sua lucente facciata bianca, lo skyline degli antichi palazzi del Ghetto ebraico di Roma che risalgono al 1550, un altro dei tesori nascosti della Capitale, un piccolo quartiere ricco di testimonianze archeologiche e culturali, oltre che religiose.



Infine per gli amanti della lettura, in Largo Argentina troveranno la libreria Feltrinelli più fornita della capitale dove perdersi alla ricerca del libro perfetto, da leggere nel giorno perfetto, quello in cui avranno visitato Largo di Torre Argentina, una piccola ma grade gemma nascosta della capitale.

FRANCESCA SPINOLA

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

🍾 ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.