Piazza Navona ospitava uno stadio da OLIMPIADE

Il celebre anfiteatro che si trova sotto una delle piazze più famose di Roma

credits: romanoimpero.com

Piazza Navona non è riconosciuta solo per la sua importanza a Roma, ma anche per ciò che si trova circa a 5 metri sotto di essa: lo Stadio di Domiziano. 

Piazza Navona ospitava uno stadio da OLIMPIADE

# Lo stadio OLIMPIONICO di Domiziano

Lo stadio di Domiziano, costruito dall’Imperatore romano di cui porta il nome tra l’85 e 86 d.C., rappresenta il primo esempio di stadio in muratura per l’epoca.
Lo stadio fu eretto per aiutare la diffusione dei cosiddetti certamina graeca, ossia le competizioni alla greca, anche presso i Romani.  


Fu lo stesso Domiziano ad indire il Certamen Capitolinum Iovis, una competizione aperta a tutto l’Impero che coinvolgeva tutte le discipline sportive del tempo (oltre a prevedere una gara musicale) e si teneva ogni quattro anni sul modello delle Olimpiadi greche
Queste gare continuarono anche dopo che il Cristianesimo divenne religione ufficiale.
 

# Le vere ORIGINI di Piazza Navona

Credits: ig @hotelflavia_

Si può notare come la forma dello Stadio (detto anche Circus Agonalis) sia responsabile del nome moderno della Piazza, che da “in agonis” o “agonalis” (ossia adibita alle competizioni di ginnastica), diventò, col tempo “Navone”, da cui “Navona”, toponimo che si può riscontrare già dall’anno 1000. 

La fortuna della Piazza comincia però a partire dalla metà del 1400, precisamente da quando vi fu trasferito il più importante mercato cittadino; successivamente, due Papi, ossia Gregorio XIII e Innocenzo X, contribuirono a renderla grande. In particolare Innocenzo, che fu Papa dal 1644 al 1655, usò questo luogo per mostrare il potere della sua famiglia di provenienza, i Pamphilj, edificando il Palazzo omonimo proprio a Piazza Navona. 



# Cosa è rimasto OGGI dello Stadio

credits: ig @sf_events_italy

Oggi è possibile visitare lo Stadio di Domiziano (e la relativa Area Archeologica), che ospita anche una libreria, dei laboratori ed eventi per bambini e adulti, come anche eventi aziendali e culturali, nonché iniziative pensate appositamente per le scuole. 

FONTE: archeoroma.it

Continua a leggere con: Un nuovo FUTURO per lo stadio San Siro

ANTONIO ENRICO BUONOCORE

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.