Il DITO di COSTANTINO torna a Roma

Restituito dal Louvre. Ora partiamo all'attacco della Gioconda?


A volte tornano! Il dito indice della mano del colosso di Costantino è tornato a Roma dopo un soggiorno di 160 anni al Louvre.

Il DITO di COSTANTINO torna a Roma

A volte succede e quando accade è gran giubilo. Grazie ad un accordo fra Musei Capitolini e Museo del Louvre a Parigi è tornato a casa un pezzo del dito indice della mano del colosso bronzeo di Costantino di cui sono conservate sino ad oggi solo la testa, la mano e il globo.


E’ un grande successo di buone pratiche e diplomazia che ha portato un importante pezzo facente parte della collezione campana del museo francese a ricomporre la mano di quel che resta dell’immenso Costantino. Data la dimensione della testa e della mano la statua doveva raggiungere approssimativamente i 10 o 12 metri.



Per vie traverse il frammento è arrivato al Louvre probabilmente intorno alla metà del 1800 per essere poi riconosciuto come appartenente ai resti della statua di Costantino solo nel 2018. Da allora e grazie al lavoro svolto in questi anni si è giunti alla riconsegna del frammento di dito avvenuta a Roma il 28 aprile.

Ora che i Musei sono stati riaperti questo ricongiungimento rappresenta una bella ripartenza per chi avesse voglia di tornare a visitare gallerie, esposizioni e collezioni museali. Per saperne di più leggi l’articolo su Artribune

Continua la lettura con: La scoperta: sì, tutte le strade portano a Roma

Leggi anche: Nicola Zingaretti candidato sindaco di Roma? Lui pensa e ripensa (e poi pensa ancora)

FRANCESCA SPINOLA

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.