Apre l’IPOGEO: per la prima volta visitabili le miniere sotterranee del COLOSSEO

Uno dei simboli di Roma ritorna al centro dell'attenzione e apre al pubblico una delle aree finora rimaste inaccessibili

credits: @green_politic su IG

Il Colosseo torna sotto la luce dei riflettori rivelando un lato di sé rimasto nascosto e mai rivelato e ce lo mostra in tutta la sua magnificenza. Sansevero.tv ci porta a scoprire questa nuova parte del Colosseo.

Apre l’IPOGEO: per la prima volta visitabili le miniere sotterranee del COLOSSEO

# Completato il restauro

credits: ansa.it

Per la prima volta, sarà possibile visitare le miniere sotterranee del Colosseo rimaste fino ad oggi inesplorate. A seguito del completamento del progetto di restauro finanziato dal gruppo Tod’s, sono state completamente aperti passaggi sotterranei e le camere usate dai gladiatori romani.


“Da più di 80 anni archeologi, architetti e ingegneri sono coinvolti in un programma biennale per portare al centro dell’attenzione un monumento che tutto il mondo vuole”. Così afferma il presidente di Tod’s.

# Era il vero palcoscenico dell’anfiteatro

credits: @green_politic su IG

Con una superficie di 15.000 mq e 15 corridoi circolari, ora è possibile visitare, previa prenotazione, tutti i tunnel e le camere dell’ipogeo, le quali raccontano anni di storia e ci rivelano il dietro le quinte dei gladiatori romani prima dei combattimenti con gli animali selvaggi. Scavato originariamente nell’XIX, era in realtà il vero palcoscenico dell’anfiteatro.  

Alfonsina Russo, ha spiegato che gli ipogei testimoniano “tutto ciò che avvenne sotto alla grande arena dell’Anfiteatro Flavio, dalla sua inaugurazione nell’80 d.C. fino all’ultimo spettacolo nel 523”.



# Presto ricominceranno i lavori

credits: artribune.com

É stato un lavoro molto complesso che ha richiesto l’impegno di 81 specialisti, tra architetti, restauratori, geologi, fisici, topografi, ingegneri e operai, per un totale di 55mila ore e 7mila giornate di lavoro.

Ma ora l’attesa è finita e, camminando su una passerella di 160 metri, ci si potrà “perdere” nel labirinto di corridoi e stanze per riscoprire un pezzo di storia prima che vengano nuovamente richiusi per i lavori sulla nuova pavimentazione dell’arena.

Continua a leggere con: Ammirare il COLOSSEO come un antico GLADIATORE: il nuovo progetto

SELENE MANGIAROTTI

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.