Si riaccende la luce sulla RIAPERTURA dei NAVIGLI: lanciato un BANDO INTERNAZIONALE

Lanciato il Milan Navigli Canal Challenge


Lanciato un bando pubblico internazionale con lo scopo di riportare in agenda il progetto di riapertura dei canali. «L’obiettivo del progetto Navigli è la nuova idea di città». I progetti selezionati saranno sottoposti all’opinione pubblica milanese e alle amministrazioni locali.

Si riaccende la luce sulla RIAPERTURA dei NAVIGLI: lanciato un BANDO INTERNAZIONALE

# Milan Navigli Canal Challenge: 10 mila euro in palio

Credits: blog.urbanfile.org

Riaprire i Navigli di Milano è un sogno di molti milanesi, ma anche il nome di un’associazione che da anni si spende per il raggiungimento di questa chimera.
Stanchi dei rimpalli burocratici delle amministrazioni, l’associazione riprende in mano il timone virtuale di questa nave portando la rotta oltre i ristretti confini italiani, grazie ad un bando internazionale denominato Milan Navigli Canal Challenge.
Il bando mette in palio 10.000 Euro e si prefigge lo scopo di raccogliere progetti e rendering da operatori sia milanesi che internazionali, portando così il sogno un passo più vicino ai cittadini di Milano.


# La Milano del futuro

Credits: blog.urbanfile.org

Nei suoi numerosi interventi e presentazioni, l’associazione “Riaprire i Navigli” ha sempre messo l’accento sul vero punto di forza di questo progetto. L’intervento volto a riaprire i canali di Milano, rappresenta infatti un investimento, non un costo. Riattivarne la navigazione, ridurrebbe parte del traffico e dell’inquinamento automobilistico, aprendo le porte alla nuova città, quella del futuro, con una qualità urbana e di vita superiore a quella attuale.

In associazione ne sono talmente convinti da aver deciso di mettere in palio un premio, collegato alla raccolta di idee e progetti per la riapertura della cerchia dei Navigli, con l’aiuto di Bee Breeders che è una piattaforma internazionale esperta nella gestione di queste iniziative e insieme allo Studio Primitivo.
Al bando possono partecipare tutti perché non sono richieste particolari qualifiche professionali, ma è certamente rivolto ad architetti, urbanisti, giovani studenti di architettura, che potranno scatenare la creatività al servizio di questa visione.

# Lo sguardo internazionale

Vecchia Milano Credits: Wikipedia

I promotori si augurano un alto numero di partecipanti, non soltanto da Milano. “Riaprire i Navigli” pone i canali di Milano al centro dell’attenzione di esperti internazionali, da cui sarà bello e curioso scoprire se potranno dare un tocco internazionale alla Milano del futuro. Vedere i progetti sarà un po’ come navigare ed esplorare in anteprima le vie e l’aspetto di Milano tra qualche anno.
La partecipazione degli operatori internazionali, ha inoltre il pregio di mettere sulle spine i nostri esperti, che oltre all’amore per Milano dovranno confrontarsi con colleghi che hanno, culturalmente parlando, un approccio diverso.



I progetti finali verranno poi presentati ai cittadini milanesi e alle amministrazioni preposte, per una nuova proposta di riapertura dei Navigli. Un altro passo di avvicinamento alla realizzazione di uno dei grandi sogni di Milano.

# Il fascino della Milano dell’acqua

naviglio gioia

Non più solo foto sbiadite color seppia, dunque, ma una visione futuristica e digitale di Milano. I dettagli del bando mettono l’accento sull’importanza dei Navigli, puntando a riportare sotto la Madonnina il “Fascino della città d’acqua”.
Come si legge nei dettagli di presentazione della Milan Navigli Canal Challenge «i partecipanti hanno il compito di concettualizzare la Milano del futuro e di immaginare una relazione simbiotica tra la città e il canale dei Navigli. I progetti dovrebbero concentrarsi sul design ecologico, sulla mobilità e sulle relazioni tra acqua e spazi urbani».

Visioni e suggestioni ne vedremo tante, noi vi proponiamo alcuni scorci proposti dagli amici del Blog Urban File che, come tutti gli innamorati di Milano, vivono nel presente immaginando come migliorarla per il futuro, recuperandone l’identità dal passato, cogliendo lo spirito del filosofo Kierkegaard: “La vita si può capire solo guardando indietro, ma va vissuta in avanti”

Fonte: Blog Urban File 

LAURA LIONTI

Copyright milanocittastato.it

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

Leggi anche: La censura per tutelare la campagna vaccinale

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.

 


1 COMMENTO

Comments are closed.