🔴 PORTA NUOVA sempre più PEDONALE: si aggiungono ALTRI 20.000 MQ

Le 4 aree di intervento per la riqualificazione di Porta Nuova

Credits Andrea Cherchi - Porta Nuova vista grattacieli

Garibaldi, Isola, Porta Nuova si stanno imponendo come il nuovo cuore pulsante di Milano. Piazza Gae Aulenti con il suo palazzo dell’Unicredit, la sua modernità e il suo essere arrivata per prima con i suoi grattacieli e voglia di contemporaneità ha reso la zona una dei nuovi simboli di Milano. E proprio per quest’importanza che sta accumulando negli anni nella vita dei milanesi, il Comune ha deciso di investire per nuove opere urbane nel quartiere e nell’area circostante.

PORTA NUOVA sempre più PEDONALE: si aggiungono ALTRI 20.000 MQ

# Porta Nuova più verde e più fruibile a tutti

Credits: blog.urbanfile.org
progetto porta Nuova

È stata decisa una convenzione della durata massima di 5 anni che verrà sottoscritta tra il Comune e Coima SGR Spa, piattaforma leader nell’investimento, sviluppo e gestione di patrimoni immobiliari per conto di investitori istituzionali che ha sede in Piazza Gae Aulenti. Nella convenzione, le cui linee di indirizzo sono state appena approvate con una delibera della Giunta, sono previsti interventi che coinvolgono l’area di Garibaldi, Isola e Porta Nuova, estendendosi però anche verso la Stazione Centrale e via Melchiorre Gioia. L’area delimitata dalle vie Gioia, della Liberazione, Cardano, Bordoni e lungo le vie Sassetti e Pirelli sarà nuovamente trasformata, aumentando il verde pubblico e le aree pedonali, proprio con l’obiettivo di rendere la zona più fruibile a tutti.


# 4 aree di intervento principali

Credits: blog.urbanfile.org
progetto porta Nuova

Porta Nuova diventerà un’area più pedonale e ciclopedonale, si creerà un asset viabilistico centrale e aumenteranno le aree verdi intorno alla Biblioteca degli alberi. Il progetto nella convenzione, più specificatamente, prevede 4 aree di intervento. Prima di tutto si vuole riqualificare via Bordoni ripavimentando i marciapiedi e inserendo nuovo verde urbano, si allungherà poi la pista ciclabile già presente. Sempre con l’intento del rendere l’area più fruibile alle biciclette, verrà completata la pista ciclabile tra via De Castilla e via Confalonieri e saranno realizzate nuove ciclabili in zona Pirelli. Nello specifico, partendo da via Pirelli in direzione Stazione Centrale saranno realizzati nuovi viali alberati e ripavimentati i marciapiedi, dalla stessa via poi, in direzione Melchiorre Gioia, saranno sistemati i marciapiedi e realizzate nuove aree alberate diffuse.

# Più 20 mila metri quadrati

Credits: blog.urbanfile.org
riqualificazione marciapiedi

La convenzione vuole più in generale promuovere una mobilità sostenibile e per farlo, oltre ai già presenti 120mila mq di spazi ciclopedonali, nella prima fase verranno aggiunti più di 12mila mq sull’asse che porta a Fondazione Feltrinelli e altri 20mila mq in Porta Nuova Gioia. Gli interventi previsti richiedono un investimento di circa 8,5 milioni di euro, finanziati da privati. Se quindi questi sono gli obiettivi della convenzione, i progetti veri e propri non sono ancora stati presentati. Si ha infatti circa un anno per la presentazione dei progetti e i cantieri apriranno nel 2024.

Fonti: blog.urbanfile.org



Continua la lettura con: Il MISTERO degli ARCHI di PORTA NUOVA

BEATRICE BARAZZETTI

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.