Milano: la più PICCOLA LIBRERIA del MONDO lancia la sfida ad AMAZON

"Più veloce di Amazon": la sfida impossibile del "Don Chisciotte dei librai"

credit: Artribune.com

Davide contro Golia. Una storia che spesso si ripete con altre forme. Ma forse mai si è assistita a una tale disparità di dimensioni e di mezzi come quello che sta avvenendo nelle strade di Milano. Dove il “Don Chisciotte dei librai” ha lanciato la sfida ad Amazon. 

Milano: la più PICCOLA LIBRERIA del MONDO lancia la sfida ad AMAZON

# Il Don Chisciotte dei librai che sfida i giganti dell’e-commerce

credit: Facebook – LibriSottoCasa

Luca Ambrogio Santini è stato fino al 2013 titolare di una libreria in largo Mahler, davanti all’Auditorium. Era una libreria curata e lui era sempre disponibile a soddisfare anche le richieste più esigenti da parte dei clienti, infatti Santini ricorda orgoglioso “Una volta anche Carlo Feltrinelli, oggi titolare della famosa catena di librerie milanese, è venuto ad acquistare nella mia libreria”. 


Dopo circa un anno dalla chiusura, nel 2015, ha pensato bene di mettere la sua esperienza libraria al servizio della strada, aprendo una Libreria Itinerante e sfidando i grandi rivenditori online come Amazon. E’ per via di questa sua lotta contro i giganti per restituire potere alle librerie indipendenti che a Milano è conosciuto anche come il “Don Chisciotte dei librai”

# LibriSottoCasa, la libreria itinerante nel sud di Milano: è la più piccola del mondo, solo 2 mq

credit: Facebook – LibriSottoCasa

Santini dal 2015 gira per la zona sud della città con una piccola bicicletta rossa dotata di un carretto, che funge anche da banchetto, con il quale porta in giro i libri ed effettua le consegne. Tra i librai in Italia è il pioniere della consegna a domicilio. La sua è un’attività svolta con passione, dedizione e che porta in giro per la città poesia e amore per la lettura. Il suo punto di forza è proprio questo: la passione e l’esperienza, mira a far capire ai clienti il vero valore dei consigli di un esperto libraio nell’era dei giganti dell’e-commerce.

La mia è la libreria più piccola del mondo, afferma. “Appena 2 metri quadri, in cui c’è tutto quello che serve. Quello che propongo oggi è un lavoro diverso. Nella libreria fisica avevo circa 12mila titoli, ora nel mio magazzino ne ho poco meno di mille.  Devo essere sempre molto tempestivo per fare la mia proposta. Quotidianamente faccio ricerca per trovare i titoli più interessanti e validi da proporre al pubblico. È un duro lavoro, importante però per salvaguardare questa fetta di mercato“.



# “Vorrei essere più veloce di Amazon”

credit: Facebook – LibriSottoCasa

Santini non si arrende neppure davanti a realtà immense come Amazon o davanti alla pandemia. Le librerie indipendenti stanno ricevendo sempre più richieste tramite Facebook, Whatsapp o via email e il titolare di LibriSottoCasa ha dichiarato Vorrei essere più veloce di Amazon” e far comprendere che l’esperienza è un valore aggiunto “Con la pandemia le persone devono uscire il meno possibile, quindi le consegne a domicilio e la promozione online sono determinanti. E non è facile per le librerie indipendenti. Dobbiamo resistere alla pandemia. Se è vero che l’e-commerce arriva anche laddove non ci sono librerie, è altrettanto vero che la presenza fisica del libraio che può consigliare e dialogare con il cliente è un valore aggiunto. Un elemento che sta scomparendo e che non dobbiamo perdere”.

Attorno alla semplice vendita di libri ruotano svariati eventi e attività extra che ad oggi, a causa della pandemia, non sono più possibili. Non di rado l’esperto librario era ospite all’interno di altre librerie per organizzare letture e incontri. Sulla sua pagina Facebook si possono seguire le sue iniziative: collabora con scuole, associazioni e biblioteche. Non mancano neppure le partecipazioni a festival, fiere e mercati, tra cui i famosi eventi Bookcity e BookPride. “Le attività extra non ci sono più, ma ci rimane la vendita. Bisogna continuare a resistere. Questo periodo passerà”.

Continua la lettura con: Le LIBRERIE indipendenti nella Cerchia dei Bastioni (con MAPPA)

ROSITA GIULIANO

Fonte: Artribune 

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore


2 COMMENTI

  1. I vostri articoli sono interessantissimi mi leggo sempre le notizie che mi mandate con tantissimo interesse poi da li apro gli articoli correlati che proponete e mi ci perdo riesco a navigare per ore leggendo i vostri articoli perché anche se sono milanese di nascita e ho sempre abitato a Milano moltissime cose non le sapevo e mi fa piacere apprendere

Comments are closed.