L’EAST GATE HUB: la RIVOLUZIONE per i TRASPORTI con la PORTA d’ACCESSO del futuro a Milano

Vediamo a che punto siamo, tutte le infrastrutture di viabilità previste e quando è prevista l'inaugurazione

Credits Sea - Milan East Gate Hub

L’East Gate Hub rivoluzionerà la mobilità della città aprendo una maestosa porta d’accesso a Milano. Vediamo a che punto siamo, tutte le infrastrutture di viabilità previste e quando è prevista l’inaugurazione.

L’EAST GATE HUB: la RIVOLUZIONE per i TRASPORTI con la PORTA d’ACCESSO del futuro a Milano

# In corso la seconda fase del progetto di fattibilità per il “Milan East Gate Hub”

Credits Urbanfile – Milano East gate

Nel 2020 Regione Lombardia tramite una delibera approvata dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile ha finanziato 400.000 euro in aggiunta ai precedenti 110.000 euro, sui 2,5 milioni necessari, per la seconda fase del progetto di fattibilità tecnica ed economica del nodo di interscambio ‘Hub metropolitano Segrate Porta Est Milano – Prolungamento M4 a est di Linate’. Il rimanente delle risorse è arrivato da fondi europei, il 50% del totale, e dallo Stato.

# In sospeso il mall del lusso

Credits mm – Hub porta Est

Il progetto complessivo, per un investimento previsto di oltre 500 milioni di euro, vede coinvolti Regione Lombardia, Città Metropolitana di Milano, Comune di Milano, Rfi, lo stesso Comune di Segrate, Sea S.p.a., Westfield Milan S.p.a. MM, incaricata alla redazione del progetto di fattibilità, lo ha presentato ufficialmente nel 2021 con il nome di “Milan east gate hub”. Al momento rimane in sospeso il progetto del mall del lusso Westfield, nonostante la società stia contribuendo a finanziare il futuro hub della mobilità milanese.

Leggi anche: EAST HUB: le novità sulla PROSSIMA PORTA di INGRESSO di Milano

# La nuova stazione di porta per l’Alta Velocità ferroviaria

Concept stazione Porta Est

Dopo la stazione di porta di Rho Fiera a nord-ovest con e di Milano-Rogoredo a sud, Milano ne avrà anche una sull’asse ferroviario ad est di Milano. Il nuovo Hub metropolitano di Segrate Porta Est sostituirà l’attuale fermata ferroviaria di Segrate, diventando un importante nodo di interscambio tra treni suburbani, treni a lunga percorrenza, treni ad Alta Velocità e trasporto pubblico locale

Credits mm – Alta velocità Porta Est

Nei prossimi anni si concluderanno i lavori sulla tratta AV tra Brescia-Verona che unendosi a quella già operativa tra Milano e Brescia, consentiranno di collegare Milano e Venezia in poco tempo. Lo snodo di Segrate diventerà quindi fondamentale per l’accesso da est in città grazie anche al prolungamento della linea M4 da Linate

# Per la realizzazione della fermata AV e dell’estensione della M4 fino a Segrate sono stati stanziati 420 milioni di euro

Nella finanziaria di fine 2021 di inizio sono stati stanziati 420 milioni di euro per la realizzazione del progetto “Milan east gate hub”. Di questi, 350 milioni serviranno per il prolungamento di 3,1 km della linea M4 dall’Aeroporto di Linate, con un tracciato che proseguirà in sotterranea all’Idroscalo, e le due fermate Idroscalo-San Felice e Segrate punta Est nel territorio di Segrate.

Credits mm – Planimetria stazione ferroviaria Segrate Porta Est

I rimanenti 80 milioni saranno utilizzati per la costruzione del sottopasso pedonale di collegamento alla nuova stazione dell’alta velocità ferroviaria di Segrate e alcune opere accessorie. Rispetto alle tempistiche originarie l’inaugurazione di tutto il progetto slitterà oltre il 2026, con molta probabilità si dovrà attendere almeno il 2029.

# Per completare la stazione dell’alta velocità e le altre opere mancano però ancora circa 100 milioni di euro 

Credits mm- Integrazione nodo East Hub

Le risorse assegnate ad oggi non sono però sufficienti per completare tutta l’infrastruttura e quelle accessorie. e All’appello mancano infatti ancora circa 100 milioni di euro, fatto salvo un ricalcolo dovuto all’aumento del costo dei materiali. Per costruire la stazione dell’alta velocità sono da stanziare 3-4 milioni per le opere connesse al rifacimento del piano binari e 20 milioni per le opere complementari, i restanti andranno per la bretella stradale SP160-via Mondadori, il parcheggio e terminal bus nelle due stazioni della M4 e le passerelle meccanizzate.

# Le opere collaterali

Tra le opere collaterali ci saranno:

Credits westfieldmilan – Cassanese Bis
  • il completamento della Cassanese bis, una bretella di collegamento tra la BreBeMi e la tangenziale Est di Milano. Il primo lotto già realizzato e a carico di Serravalle, il secondo tratto a carico di Westfield è prossimo alla conclusione, mentre i cantieri del terzo lotto verranno avviati entro l’estate 2023;
Credits Comune di Segrate – Percorsi ciclopedonali
  • dei percorsi ciclopedonali per realizzare un sistema di mobilità dolce integrato attorno all’area del nuovo hub e da e verso Milano e Segrate.

Continua la lettura con: Le IMMAGINI della NUOVA STAZIONE di TIBALDI-BOCCONI

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/