La nuova VESTE per PIAZZA PIOLA: un piccolo giardino GIAPPONESE con ciliegi in fiore e panchine rosa

Così era Piola. Ma la sua veste è cambiata e il giardino Teresa Pomodoro è rifiorito con nuovi colori

Inaugurazione Piazza Piola. Credits: @gaiacolombini IG

Piazzale Piola si presenta come una grande rotatoria con un’aiuola centrale allestita come se fosse un piccolo giardino.

Ma, essendo un punto di incontro di ben 7 strade, raggiungerlo non è poi così facile. Poi, diciamocelo chiaramente, un giardino, per essere considerato tale, dovrebbe essere più rigoglioso e curato.


Così era Piola. Ma la sua veste è cambiata e il giardino Teresa Pomodoro è rifiorito con nuovi colori.

La nuova VESTE per PIAZZA PIOLA: un piccolo giardino GIAPPONESE con ciliegi in fiore e panchine rosa

# 21 ciliegi, 11 panchine in granito rosa e un percorso pedonale agibile

Credits: blog.urbanfile.org

Nel giardino dedicato a Teresa Pomodoro, in piazza Piola, sono arrivati 21 ciliegi. Ma non solo: sono stati intervallati da 11 panchine in granito rosa ed è stato realizzato un agibile percorso pedonale a forma di goccia, in grado di rievocare la leggerezza dell’acqua.

Un progetto che deve tanto all’intervento di riqualificazione promosso da Spazio Teatro No’hma Teresa Pomodoro.



# Le sculture di Kengiro Azuma creano un teatro a cielo aperto

Credits: temizen.zenworld.eu

Ma il progetto è stato completato solo dopo la posa di un monumento composto da 5 gradoni cilindrici di diverse altezze. Ma la particolarità deriva dalle sculture poste sopra di essi.

Si tratta di due opere, entrambe dello scultore giapponese Kengiro Azuma. Una, “Colloquio”, è una scultura formata da due rospi di bronzo. L’altra, “Mu-765 Goccia”, è collocata al centro del giardino e riprenderà il concetto di leggerezza, ma creando un contrasto tra il materiale utilizzato, pesante e statico, e l’elemento fluido, rappresentato appunto dall’acqua.

Ciò che si crea è una sorta di scenografia teatrale per rappresentare un teatro a cielo aperto e che richiama il valore della poesia, del teatro e del dialogo.

# Una riqualificazione che comprende anche i vialetti d’accesso

Credits: Antonella Bruzzese FB

Ma non è finita qui: sono stati riqualificati anche i vialetti d’accesso.

Infatti, dal passaggio pedonale di via Pacini si può finalmente raggiungere il monumento. Questo, grazie ad una nuova pavimentazione larga 4 metri proprio in direzione del teatro. Un elemento che vuole mettere in scena la “conversazione infinita” tra Teresa Pomodoro e lo sculture giapponese.

# Milano ha una piazza-giardino che crea un forte legame tra ambiente, spazio pubblico e cultura

Credits: Antonella Bruzzese FB

Per questo progetto che “crea un legame tra ambiente, spazio pubblico e cultura, nel ricordo di una grande artista milanese”, Milano ringrazia sia Livia Pomodoro che lo Spazio Teatro No’hma. Il loro intervento, così importante per tutto il quartiere, “si inserisce nella strategia di valorizzazione delle piazze della città“, così ha dichiarato Maran.

Quindi, un giardino che verrà restituito ai suoi cittadini e, per Livia Pomodoro, sorella di Teresa, la sua “nuova veste e dimensione” è come “uno spazio libero, proprio come lo spirito che da sempre anima l’attività del Teatro No’hma”.

# L’inaugurazione è stata fatta in primavera, quando i ciliegi erano in fiore

Credits: Antonella Bruzzese FB

Un dono per la città di Milano realizzato nell’ambito di una convenzione di “Adozione del verde” in collaborazione tra pubblico e privato e che ha reso piazza Piola una “piazza-giardino” di qualità. Dove finalmente è possibile passeggiare, rilassarsi, ammirare le sculture e la fioritura dei ciliegi.

Caso vuole, che la fine dei lavori è stata programmata per questa primavera. Proprio quando i ciliegi erano in fiore.

Continua la lettura con: Il PARCO del PORTELLO: al via i lavori per completare lo spazio VERDE più SCENOGRAFICO di Milano

ALESSIA LONATI (Upgrade 22/7 Redazione)

copyright milanocittastato.it

Riproduzione vietata al sito internet che commette violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte 

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.