La mappa degli interventi di RIGENERAZIONE URBANA di Milano

Si può seguire tutti i cantieri: perfetta per umarell da divano

screen mappa - ph. geoportale comune milano

La rigenerazione urbana di Milano condensata in una mappa interattiva. Sul geoportale del comune la planimetria da tenere d’occhio con curiosità fino al 2030.

La mappa degli interventi di RIGENERAZIONE URBANA di Milano

# Milano2030

ph. Pexels da Pixabay

Sul geoportale del comune di Milano è online la tavola denominata Milano2030 Rigenerazione Urbana. La topografia di Milano è costellata da un gran numero di geotag, ognuno dei quali corrisponde ad un intervento di rigenerazione urbana.
I milanesi possono navigare in questa mappa e localizzare sia la quantità che la qualità degli interventi che riguardano la propria zona, zoomando fino ad arrivare al proprio quartiere.
Oppure allargare la prospettiva per vedere cosa succede dall’altra parte della città.


Aiutati da una legenda, si scopre dove sono previste le nuove aree verdi, i nuovi alloggi di ALER e MM, le Piazze aperte e perfino le nuove infrastrutture, come la Metrotranvia da Nord-Est a Nord-Oves e la M4, da Sud-Ovest a Est.

Leggi anche:  Il SAINI, il TEMPIO dello SPORT di Milano, cambia VOLTO: approvato il PIANO di RIQUALIFICAZIONE

# Come utilizzare la mappa

screen mappa – ph. geoportale comune milano

Atterrando sul link ci viene proposta la mappa nella sua interezza e sul lato destro compare la legenda che si può scorrere su e giù, ridurre a icona e riaprire o perfino scaricare.
A sinistra un menù a pulsanti grigi per la navigazione generale. Si può cliccare sull’iconcina del Duomo per trovare uno specifico indirizzo, zoomare all’interno della mappa, tornare alla risoluzione di default e ritrovare le zone pinnate con la ricerca degli indirizzi specifici.
Cliccando su ogni simbolo della mappa, infine, compare la finestra riassuntiva corrispondente all’intervento, la quale contiene un link ad una pagina web con la spiegazione estesa.



Leggi anche: EDILIZIA SOCIALE: 5 spunti internazionali per migliorare la realtà milanese

# Zoom in e zoom out

ph. fancycrave1 da Pixabay

La mappa non mostra particolari zone in cui si interverrà più che in altre. La rigenerazione attuata, o da attuare, interessa praticamente tutto il territorio comunale e, alla fine degli interventi, saranno ben 10 milioni i metri quadri restituiti ai milanesi.

Spiccano le numerose opere dedicate al Piano Quartieri, che possono riguardare la depavimentazione, come al QT8, la riqualificazione dei giardini scolastici al Municipio 5, la bonifica e riqualificazione dell’edificio in Viale Ungheria 29, la creazione della ciclabile denominata Eurovelo nel Municipio 8 o i piani attuativi obbligatori (come Piazzale Lugano).

Molte anche le opere legate all’attuazione del PGT, il Piano di Governo del Territorio, come la rigenerazione di Santa Giulia, denominata “Montecity e Rogoredo”, per la trasformazione dell’ex area industriale Montedison e Redaelli in infrastrutture che ospiteranno alcune delle competizioni delle prossime Olimpiadi del 2026; oppure il programma di intervento a Cascina Merlata, con nuovi insediamenti urbani nella periferia Nord-Ovest a ridosso del MIND district.

Leggi anche: Come RISOLVERE il TRAFFICO sulla parte Nord delle TANGENZIALI

# Social Housing e impianti sportivi

ph. Jason Goh da Pixabay

Impegnativo anche il focus sull’edilizia residenziale e sociale, che nella mappa si trova ad esempio allo Scalo Lambrate, con la denominazione RC2 ovvero Reinventing Cities, 2^ edizione, o i dettagli del piano di intervento “Sei Milano” che interessa le aree e gli edifici di Calchi Taeggi e Bisceglie.

Numerosi gli impianti sportivi sotto manutenzione, comprese le piscine comunali di cui abbiamo parlato in questo articolo.
Infine la viabilità e i rifacimenti del manto stradale, protagonisti nella mappa con molti cantieri aperti o in corso di definizione

Continua la lettura con: RIGENERAZIONE FARAONICA a Milano: il via a “UNIONE ZERO”

LAURA LIONTI

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


Articolo precedente7 Ragioni per andare a vivere a MANTOVA
Articolo successivoSAN LEONARDO O LA GALLARATESE 🔴🚆?
Tecnico del suono milanese, nata da milanesi importati dalla Sicilia. Il mio quartier generale è sempre stato il Gallaratese con i suoi giardini e il verde, difeso a volte a spada tratta. Sogno che Milano si candidi a luogo ideale per creare un laboratorio a cielo aperto che ricerchi e trovi la soluzione per le Smart Cities, Città e comunità sostenibili: obiettivo 11 degli SDGs