🔴 Al via il CANTIERE per l’ex area MACELLO: qui i PREZZI delle CASE saranno come quelli dell’HINTERLAND

Un nuovo quartiere low-cost con bilocali a 450 euro al mese

Credits Wolf visualizing architecture - Ex Palazzine Liberty

Si avvicina la data di avvio dei cantieri per la realizzazione del quartiere “low cost” nell’area oggi occupato dagli edifici dell’ex-macello. Vediamo cosa verrà costruito nel dettaglio e quando è prevista la conclusione dei lavori.

🔴 Al via il CANTIERE per l’ex area MACELLO: qui i PREZZI delle CASE saranno come quelli dell’HINTERLAND

# Entro novembre l’autorizzazione alla bonifica dell’area

fondoambiente

Entro novembre dovrebbe arrivare da palazzo Marino l’autorizzazione per la bonifica dell’area tra Viale Molise e via Lombroso per poi procedere alla riqualificazione dell‘ex Macello di Milano. Nel prossimo mese dovrebbe potrebbe anche essere stipulato il contratto definitivo per la cessione del diritto di superficie a Redo, l’operatore che ha vinto il bando indetto nell’ambito di Reinventing Cities con il progetto “Aria” come spiegato dall’assessore alla rigenerazione urbana Giancarlo Tancredi: “Il progetto è nella fase di approvazione che richiederà ancora alcuni mesi”. Entro le Olimpiadi Invernali del 2026 dovrebbe essere conclusa una prima parte della trasformazione dell’area, il resto non prima del 2030.

# Un nuovo quartiere low-cost con bilocali a 450 euro al mese

Credits Wolf visualizing architecture – Aria ex-macello residenze

L’elemento centrale della riqualificazione sarà la realizzazione di un quartiere “low cost”. Ci saranno infatti 1.200 appartamenti di housing sociale, il 60% di questi verrà affittato e il 40% venduto. I prezzi saranno più in linea con quelli dell’hinterland rispetto alla media milanesi, 90 euro al mq in affitto e 2.250 euro al mq per la vendita. Per fare un esempio per la locazione di un bilocale di 60 mq ci vorranno circa 450 euro al mese per l’acquisto 135.000 euro. L’housing social occuperà un’area di 60.000 mq, le abitazioni a mercato libero 7.000.

Leggi anche:  In partenza i CANTIERI per il QUARTIERE “LOW COST” di Milano

# Il nuovo campus IED e i servizi per il quartiere

artribune – Aria Milano – Nuovo campus Ied

Alla parte residenziale verranno affiancati 40.000 mq di spazi per il retail, gli uffici e le attività ricettive, 2.000 mq per la costruzione di una scuola elementare, circa 8.000 mq dedicati alla scienza e all’arte e 2.000 mq per i servizi di quartiere. Qui sorgerà anche il nuovo campus dello Ied, l’Istituto Europeo di design, progettato dall’architetto Cino Zucchi con aule, laboratori, spazi dedicati e biblioteche e che occuperà una porzione di 30.000 mq di terreni. Il nuovo complesso accoglierà 4.500 studenti e sono previsti anche 400 posti lesto nei 13.000 mq dedicati alle residenze studentesche. 

Wolf visualizing architecture – Ex Palazzine Liberty

Il progetto di rigenerazione prevede anche anche un distretto museale scientifico dedicato alla divulgazione delle tecnologie e un fab lab a servizio di cittadini e professionisti

Il punto rosso: dove sorgerà il nuovo quartiere

Continua la lettura con: I migliori SOCIAL HOUSING di Milano

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/