Il “CITY POP” di Milano: i RENDERING dei nuovi micro appartamenti

Vediamo di cosa si tratta e gli ultimi rendering ufficiali

Credits The Plan - Citypop Monza frontale

Sono già da partiti da qualche mese i cantieri per la trasformazione di un ex-hotel nel nord di Milano in un complesso di abitazioni basate su un concetto rivoluzionario: il Citypop. Vediamo di cosa si tratta e gli ultimi rendering ufficiali.

Il “CITY POP” di Milano: i RENDERING dei nuovi micro appartamenti

# L’ex albergo ospiterà 300 micro appartamenti dedicati agli affitti brevi

credit: aziendabanca.it – Ex hotel viale Monza

Sono partiti nei mesi scorsi i lavori per la trasformazione dello stabile al civico 137/39 di Viale Monza, ex proprietà del Gruppo Unipol, per un radicale “cambio di destinazione”: le circa 300 unità saranno ottimizzate, rinnovate, arredate e provviste di ogni comodità, wifi incluso. Dalla lavanderia, al parcheggio interrato per gli utenti che ne usufruiranno, fino agli spazi comuni e i servizi di pulizia, palestra, monopattini e car sharing. L’investimento previsto è di 30 milioni di euro.


Le ex stanze d’albergo diventeranno dei micro appartamenti con metrature comprese tra 25 ai 60 mq, dedicati agli affitti brevi, da minimo 4 a massimo 52 settimane.

Leggi anche: In partenza i CANTIERI per le MICRO CASE POP a Milano: dove sono e quanto costano

# Il concetto rivoluzionario del Citypop

Credits theplan.it – Citypop

Il City Pop, “micro case”, è un concetto rivoluzionario dell’abitare soprattutto in Italia. L’idea della società immobiliare elvetica Artisa, titolare del progetto che è già in realtà in diverse città della Svizzera e della Germania, è di proporre abitazioni che garantiscano un vero e proprio servizio all-in-one.



La prenotazione dell’appartamento avverrà tramite app e il costo dell’affitto sarà calcolato secondo un algoritmo che tiene conto dell’offerta dei monolocali semi arredati in zona. Il target di questo servizio sono studenti, giovani coppie e lavoratori con necessità di spostarsi e sostare per brevi periodi in città evitando i costi degli alberghi.

Fonte: Urbanfile

Continua la lettura con: Corso BUENOS AIRES sarà il BOULEVARD MILANESE? Le ultime news sul progetto

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/