La strategia del terrore

Il periodo del Terrore fu caratterizzato dal predominio politico del Comitato di Salute Pubblica

Esecuzione Robespierre, Terrore francese

Il periodo del Terrore fu caratterizzato dal predominio politico del Comitato di Salute Pubblica che introdusse una serie di misure repressive di crescente durezza contro gli avversari politici, sia di sinistra che di destra.

L’obiettivo era di rafforzare la fazione giacobina. Quali erano le caratteristiche di questo movimento che ha caratterizzato il Terrore francese?


L’uso di ogni mezzo in maniera anche spregiudicata, compresa la ghigliottina, per raggiungere un fine considerato “nobile”.
Secondo François Furet, “l’aggettivo giacobino viene a indicare i partigiani della dittatura di salute pubblica”. Ozouf identifica invece nel centralismo l’elemento caratterizzante del giacobinismo, che individuò nell’opposizione al federalismo girondino la propria principale ragion d’essere.

Il giacobinismo sostiene “l’indispensabilità di un governo centrale”, rifiutando l’esistenza sia di autonomie locali che di corpi intermedi o contro poteri. Sempre secondo Ozouf altri elementi caratterizzanti sono la “manipolazione degli eletti” e una sorta di “sospensione della realtà”.

Michel Vovelle descrive il giacobinismo anche come un’etica, “che predica le virtù sia domestiche sia civili, la frugalità delle ‘quaresime repubblicane’, la probità, l’altruismo e l’aiuto reciproco”, sottolineando come questo codice morale comporti inevitabilmente anche una logica del sospetto nei confronti dell’oppositore politico, che diventa “nemico da combattere fino alla distruzione”, in un’ottica “intollerante e settaria”.



Nel manifesto del 1848 Marx ed Engels sostengono la filiazione del comunismo dal giacobinismo.

Continua la lettura con: L’opposizione fuori controllo

MILANO CITTA’ STATO

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Leggi anche: Cure domiciliari, chi può erogarle? I dettagli dell’intesa Stato-Regioni

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.