Il COMPLESSO ARALDICO più grande del MONDO

L'Archiginnasio è uno dei fulcri della città, per la presenza di una delle più importanti biblioteche d'Italia

Credits: @magicasabry IG

Un palazzo antico, storico e simbolico, conosciuto come l’Archiginnasio. Andiamo a scoprirne i segreti e le curiosità per comprendere meglio la sua importanza.

Il COMPLESSO ARALDICO più grande del MONDO

# La lunga storia

Credits: archiginnasio.it

Il palazzo dell’Archiginnasio fu costruito a Bologna fra il 1562 ed il 1563 per volere del Legato pontificio, il cardinale Carlo Borromeo e del Vicelegato Pier Donato Cesi, su progetto dell’architetto bolognese Antonio Morandi detto Terribilia. Lo scopo dell’operazione, maturata nel clima culturale del Concilio di Trento, era quello di dare una sede unitaria all’insegnamento universitario, fino allora disperso in varie sedi.


L’edificio cessò la sua funzione universitaria nel 1803. Nel 1838, dopo essere stato per alcuni anni scuola elementare, diventa sede della Biblioteca. Milioni di studenti ora passano tra le sue stanze e detiene un record speciale: si tratta del più grande complesso araldico del mondo, composto da stemmi studenteschi. Infatti, se ne possono contare quasi seimila.

# L’Archiginnasio oggi

Credits: visitupbologna.com

Ad oggi, il palazzo si presenta all’esterno con un lungo portico di 30 arcate e si articola in due piani intorno ad un cortile centrale a doppio ordine di logge. Al piano terreno, alcune delle antiche aule sono occupate dalla Società Medica Chirurgica e dall’Accademia di Agricoltura. Sono presenti, poi, due ampi scaloni che conducono al piano superiore. Quest’ultimo ospita ben 10 aule scolastiche, che ora fungono da depositi per i libri della Biblioteca. Inoltre, è possibile visitare due aule magne all’estremità, le quali oggi sono le sale di lettura per tutti gli ospiti interessati a prendere un libro in prestito.

Come già accennato, una delle caratteristiche principali che, tra le altre cose, rende unico l’Archiginnasio di Bologna sono le pareti delle sale, le volte degli scaloni e dei loggiati. Infatti, sono tutte fittamente decorate da iscrizioni, monumenti celebrativi e da migliaia di stemmi e di nomi di studenti. Un primato meritato per un posto più che speciale.



Credits: martinaway.com

Continua a leggere con: La CASA da SOGNO in vendita sul “CANAL GRANDE” di Bologna

MATTEO GUARDABASSI

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.