I trenta denari

Cosa significa vendersi per trenta denari? Che cos’è che si vende?

John C. Dollman, Trenta pezzi d’argento

Le società umane hanno sempre avuto una parte di persone molto idealiste e una parte disposta a vendersi per trenta denari.
Cosa significa vendersi per trenta denari? Che cos’è che si vende?

Rappresenta una forma di compromesso sociale che porta a tradire delle proprie convinzioni profonde in cambio di un falso valore.
Che può essere un riconoscimento sociale, un vantaggio di posizione o un guadagno economico, comunque qualcosa che è considerato un valore per la maggioranza della società ma in contrasto con i valori identitari della persona.


Quali sono le conseguenze di questo gesto?

A fronte di un miglioramento momentaneo delle proprie esigenze più superficiali si smarrisce la stima in se stessi e la fiducia nella propria autonomia di pensiero, portando la persona a distanziarsi sempre di più dalla sua identità e a sprofondare nella frustrazione per aver assunto una posizione ambigua, rinunciando a coltivare i suoi scopi più gratificanti.

Questo porterà a ripetere questo tipo di azione altre volte per sopperire a questa infelicità che come in un circolo vizioso si alimenta attraverso questi gesti che vanno contro la propria identità.
E’ lo stesso concetto filosofico della vendita dell’anima del mito di Faust, che rappresenta la perdita dell’interiorità individuale in nome dell’accettazione sociale.



Con la perdita dell’interiorità si smarrisce anche l’intelligenza individuale che viene annebbiata da una razionalità impegnata a considerare il proprio gesto come corretto e positivo e a giustificarlo nonostante le evidenze e la contraddizione con gli effetti reali e con le sensazioni interiori.

Assomiglia a una sorta di ipnosi che impedisce all’intelligenza di manifestarsi nel suo pieno, perché la vera espressione sociale dell’intelligenza umana è costituita dall’empatia, dalla comprensione e della benevolenza nei confronti degli altri esseri umani.

Continua la lettura con: Una margherita tra le macerie

MILANO CITTA’ STATO

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

 

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.