🔴 Tra il TRENTINO e TORINO spunta RHO per il PATTINAGGIO alle OLIMPIADI 2026

Dopo essere tramontata l'ipotesi dei Baselga di Pinè arriva sul tavolo l'ipotesi di far competere gli atleti a Rho

0
Credits conisocial IG - Pattinaggio di velocità su ghiaccio

Una delle criticità delle Olimpiadi Invernali di Milano-Cortina riguarda la scelta della struttura deputata a ospitare le gare di pattinaggio di velocità. Dopo essere tramontata l’ipotesi dei Baselga di Pinè arriva sul tavolo a sorpresa l’ipotesi di Rho. Vediamo perché.

Tra il TRENTINO e TORINO spunta RHO per il PATTINAGGIO alle OLIMPIADI 2026

# Torino la prima alternativa al Trentino per le gare di pattinaggio di velocità

Credits fabri.cata IG – Oval Lingotto

Mancano solo tre anni alle Olimpiadi di Milano Cortina 2026 e sono ancora molte le criticità e i problemi da risolvere, soprattutto per quanto riguarda gli impianti sportivi che dovranno ospitare le gare. La situazione più a rischio è quella della struttura per il pattinaggio di velocità. Nel dossier di candidatura era stata inserite la pista di Baselga di Pinè in Trentino Alto Adige, ma l’incremento dei costi per la copertura del tracciato a causa della crisi energetica e delle conseguenze della guerra in Ucraina ha costretto a cercare un’alternativa.

La prima città a farsi avanti è stata Torino, mettendo a disposizione l’Oval al Lingotto già utilizzato per le Olimpiadi del 2006. Il Ministro alle Infrastrutture Salvini ha accolto positivamente la proposta, ma sia il presidente lombardo Fontana che il sindaco di Milano Sala si sono dimostrati contrari a questa soluzione, visto anche il rifiuto iniziale dell’amministrazione piemontese a una triplice candidatura insieme a Cortina.

# Potrebbe spuntarla Rho con i padiglioni della fiera

Credits albertarrigoni IG – Next Gen RhoFiera

Dal Trentino le gare potrebbero traslocare nella Città Metropolitana di Milano. Tra le ipotesi sul tavolo c’è infatti quella di Rho, prima messa da parte e ora tornata in cima alla lista. Gli spazi individuati per le gare sarebbero quelli dei padiglioni di Rho Fiera, ampi a sufficienza per ospitare il pattinaggio di velocità oltre ad essere un luogo collaudato per gli eventi sportivi vista l’esperienza nell’organizzazione del torneo internazionale di tennis under 21 “Next Gen”. Un’alternativa possibile potrebbe essere Verona, ma Regione Lombardia e Comune di Milano stanno facendo il possibile per far disputare la competizione nell’area metropolitana milanese.

Fonte: MiTomorrow

Continua la lettura con: I NUOVI RENDER del futuro VILLAGGIO OLIMPICO allo Scalo Romana

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


Articolo precedenteIl video del giorno: VICOLI SCOMPARSI del centro di Milano
Articolo successivoA CENA in CIMA alla VELASCA: sarà il RISTORANTE più CHIC di Milano?
Fabio Marcomin
Giornalista pubblicista. Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia. Il mio background: informatica, marketing e comunicazione. Curioso delle nuove tecnologie dalle criptovalute all'AI. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.