🛑 Svelato il progetto del MERCATO CENTRALE: cibo, musica e un piccolo mulino

Sta per inaugurare la nuova piazza coperta di Milano

Credits: ansa.it Mercato Centrale

Sul modello di Londra e Barcellona e seguendo la scia di Firenze, Roma e Torino, anche Milano avrà il suo Mercato Centrale. Uno spazio coperto dove poter acquistare alimentari, mangiare e socializzare. Doveva essere pronto per l’aprile 2020, ma la pandemia non ha favorito il proseguire dei lavori. L’attesa però è quasi finita perché, il 2 settembre, il Mercato Centrale milanese aprirà le porte.

Svelato il progetto del MERCATO CENTRALE: cibo, musica e un piccolo mulino

# Una piazza coperta che sarà casa del buon cibo e luogo di socializzazione

Credits: milano.corriere.it
Mercato Centrale

Una piazza coperta, ecco quello che si presuppone di essere il Mercato Centrale milanese. Sul lato di Piazza IV Novembre della Stazione Centrale, tra poco più di un mese, ci sarà un luogo all’interno del quale si troveranno un piccolo mulino, un caseificio, macellerie, pescherie, punti vendita di prodotti bio e ristoranti. Un posto che si propone non solo di essere luogo di acquisto, ma, essendo una piazza, anche luogo di socializzazione e incontro. Per questo motivo all’interno del Mercato Centrale saranno organizzate anche attività culturali e formative, sia per grandi che per piccoli. Ne sono un esempio il laboratorio radiofonico di Alessio Bertallot, i corsi di cucina e tanti eventi che animeranno la piazza coperta milanese.


# In mostra gli artigiani del cibo

Credits: scattidigusto.it
Mappa Mercato Centrale

Per un totale di 18 milioni di euro investiti, il Mercato Centrale occuperà circa 4500 metri quadri e sarà distribuito su 2 piani. Ospiterà 30 botteghe del gusto con 350 addetti e 2,5 milioni di visitatori attesi l’anno. “Metteremo in mostra gli artigiani del cibo che purtroppo stanno scomparendo dal centro delle nostre città e il cibo sarò foriero di stimoli e relazioni sociali”, riporta Umberto Montano, presidente della società Mercato Centrale. Oltre a quanto già detto, all’interno del mercato ci saranno anche un’enoteca, un fiorista, un chiosco di frutta verdure e frullati, ristoranti dedicati alla cucina cinese e al barbecue all’americana. L’obiettivo generale è quello di attrarre i milanesi a tutte le ore del giorno, per questo ci sarà anche un cocktail bar. Inoltre, il mercato offrirà il servizio di consegna del cibo a domicilio, grazie alla collaborazione con cosaporto.it.

# Obiettivi?

In una più grande visione, gli obiettivi di Mercato Centrale sono principalmente 2: far rinascere quell’area della stazione che si affaccia a piazza IV Novembre, una zona ormai degradata da decenni, e raggiungere quella che potrebbe essere la parola d’ordine del progetto, l’integrazione.

Continua la lettura con: Il MERCATO COPERTO PREALPI rinasce con un RESPIRO EUROPEO: ecco il progetto

BEATRICE BARAZZETTI



Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.