🔴 “Se siete tristi perché è lunedì, pensate a chi abita a Milano”: l’attacco SOCIAL dei ROMANI

La reazione dei milanesi non è tardata ad arrivare...

The Roma Post FB 16 maggio 2022

Se siete tristi perché è lunedì, pensate a chi abita a Milano“. Con l’immagine di una Milano nebbiosa e questa provocazione sferzante il The Roman Post ha deciso di salutare l’inizio della settimana dalla sua bacheca di Facebook. La reazione dei milanesi non è tardata ad arrivare…

“Se siete tristi perché è lunedì, pensate a chi abita a Milano”: l’attacco SOCIAL dei ROMANI

# “Se siete tristi perché è lunedì, pensate a chi abita a Milano”

The Roman Post FB

Un anonimo incrocio attraversato da macchine, un cielo plumbeo “ravvivato” solo dai cavi appesi della filovia. La nebbia che ingrigisce la mattina di una città. E un titolo: “Se siete tristi perché è lunedì, pensate a chi abita a Milano”. Il senso è che Se Roma piange, Milano non ride. 


Sberleffo? Provocazione? Sicuramente The Roman Post ha fatto centro, scatenando in poche ore oltre 3.200 interazioni, 177 condivisioni e quasi 600 commenti, tutti all’insegna dello storico derby d’Italia tra Roma e Milano.

Leggi anche: In costruzione il TRENO più VELOCE del MONDO: farebbe Milano-Roma in 1 ora

# “Siete antichi anche nelle foto”

Credits: fototommy via Pixabay

Il post ha scatenato l’incendio. Le principali reazioni sono sulla scarsa attualità dell’immagine scelta: Roma è in ritardo anche nelle fotografie



Tra i principali commenti del post troviamo infatti quelli come Ubaldo P. che geolocalizza nel tempo l’immagine: «Dalle auto penso siano almeno 10 anni fa …..piazza Caiazzo». Già, perché la foto ritrae una Milano avvolta nella nebbia, fenomeno che ormai è un lontano ricordo nel capoluogo lombardo.
Questo concetto è rimarcato da moltissimi milanesi, che allegano anche le foto in real time di una Milano soleggiata in un lunedì di piena estate, nonostante sia solo metà maggio.
Gianmario S. sottolinea che «Una nebbia così a Milano non si vede dai tempi di Craxi» e Francesca E.L.M. fa eco: «Aò la nebbia qui non si vede dal 1970 forse dovreste un po’ aggiornare i vs stereotipi». Mirko D.F. mette subito le cose a posto, perché i milanesi amano la nebbia: «la foto postata di Milano con la nebbia è semplicemente bellissima. Racchiude l’essenza intima di una vera metropoli. Misteriosa, alienante, in movimento. Milano non è una grande borgata, è una piccola metropoli, e noi ci stiamo benissimo ve lo assicuro».

Perché non solo i milanesi sbeffeggiano l’inattendibilità della foto ma il tenore è proprio l’opposto: la nebbia a Milano non c’è più. Ed è un peccato. 

E in un attimo si passa dalla difesa (della nebbia) al contrattacco (dei cinghiali).

Leggi anche: A Roma si dice SCIALLA, a Milano?

# Meglio la nebbia dei cinghiali

Cinghiali a Roma – Credits: La cronaca di roma

È il festival degli stereotipi. A Milano funziona tutto, a Roma niente. A Roma è tutto-bello, Milano è brutta. I romani sono fannulloni, ma indigeni; a Milano i fannulloni sono importati dal Sud. Ce n’è per tutti i gusti, in uno scontro dialettico dai toni a volte anche accesi.
«Almeno a lavoro ci arrivano» è una sintesi di Lorenzo A.

C’è un Brambilla-Fumagalli tutto impuntito che da ragione alla redazione del Roman Post: «Sono Milanese, ho vissuto a Roma e sottoscrivo. Milano triste, Roma top», mentre i convinti in coro puntano sulle eccellenze di Milano. Come Mirko D.F. che commenta «Se siete tristi perché è lunedì, pensate che a Milano le strade sono intere (anche quelle con i sampietrini), i palazzi sono interi, i monumenti sono interi, i mezzi di trasporto funzionano e non ci sono ratti o cinghiali in giro per la città», o un provocatore Danilo C. che affonda la stoccata: «Seee rosicate Romaniii, che quando raggiungerete gli standard di Milano l’umanità sarà già su Marte» o Laura V. che si chiede «Ma voi il lunedì non lo passate sul raccordo????».

Trova spazio l’attualità, in cui le vicissitudini romane vengono usate come attacco. Paolo C. dice «Vivete in mezzo alla spazzatura da anni e anni e volete anche minimamente solo paragonarvi a Milano? Per favore, non diciamo cazzate», o Ines P. «… che a Milano non hanno cinghiali e monnezza sotto casa, poverini», cui fa eco Francy G. «Effettivamente la peste suina ve la invidiamo».

Leggi anche: URBICUS: il (quasi) invincibile GLADIATORE della MILANO romana

# Milanesi e romani sono rosiconi?

Credits: La Tana dei Goblin

The Roman Post tocca il nervo scoperto per eccellenza dei milanesi che, sentendosi in diritto di difendere la propria città, hanno sfoderato armi pesanti. La domanda di Alessia G. sembra opportuna: «Milanesi rosiconi ne abbiamo??? si chiama ironia per chi non l’avesse capito! Ma fateve na risata», ma la risposta di Federica C. ribalta la frittata «Siete solo dei rosiconi….. Detto da una romana felice di vivere a Milano, non tornerei a vivere a Roma manco ammazzata….». Anche Chiara C. si chiede «Quanto stanno rosicando i Milanesi sotto questo post?» e Sabrina L. che risponde che «Chi afferma questo [riferito all’affermazione del The Roma Post] credo che a Milano non ci sia mai stato o non ci vada da una vita..

Leggi anche: AUTONOMIA per Veneto, Lombardia o MILANO? No, SOLO per ROMA

# L’invito a unire le forze per un nuovo bersaglio comune: Torino

Credits: djedj via Pixabay

«Comunque questo post fa davvero ridere. Sembra estratto da un film anni ’50: su dai a tutti servirebbe un bagno di realtà, al di là del tifo campanilista e un pò da stadio, per questa o quella città» dice Viviana M. sdrammatizzando gli sfottò che si sono susseguiti in poco tempo nei commenti.
Famosa eredità degli anni ’50 è probabilmente una certa spensieratezza, la stessa sfoggiata da Alex R. che rifiuta di raccogliere la provocazione di Francesco Cianfarani [curatore della pagina The Roman Post] «No no ma chi li pensa.. Me se annebbia il pensiero..» così come Romano S. che sicuro dichiara «Ma neanche ci penso».
Umberto W. consiglia alla redazione di darsi una “svecchiata” con un laconico «Ok boomer».

La rivalità tra Milano e Roma non sembra placarsi, come dimostrano i quasi 600 commenti che si sono susseguiti sulla bacheca Facebook del Pigneto.

In caso i romani decidessero di cambiare bersaglio, Jacopo G. ne suggerisce uno: «in un anno a Milano non ho mai visto nebbia, in tre mesi a Torino svariate volte ho girovagato in cerca del portone di casa. dobbiamo cambiare il nostro obiettivo».

Continua la lettura con: La riforma costituzionale: ROMA CITTÀ STATO. Ma c’è chi rilancia: anche Milano e Napoli devono avere poteri da REGIONE

LAURA LIONTI

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/