🔴 REGNO UNITO: dal 15 marzo STOP alla VACCINAZIONE OBBLIGATORIA per personale sanitario e sociale

Il 90% degli inglesi ha espresso parere favorevole alla rimozione dell'obbligo

Ph. Ch AFleks (pixabay)

Le regole erano entrate in vigore per il personale delle case di cura a novembre 2021 e avrebbero dovuto essere estese agli operatori del servizio sanitario nazionale. La decisione del governo britannico.

REGNO UNITO: dal 15 marzo STOP alla VACCINAZIONE OBBLIGATORIA per personale sanitario e sociale

# La conferma dello stop alla vaccinazione obbligatoria per gli operatori sanitari e sociali

Credits notizieoggi24.it – Boris Jonhson

Dopo l’annuncio di fine gennaio, il segretario alla Salute del Regno Unito Sajid Javid conferma lo stop alle vaccinazioni obbligatorie contro il Covid-19 per gli operatori sanitari e sociali a partire dal 15 marzo, come riportato dal sito del Governo Gov.uk


Javid ha affermato che quando è stata presa la decisione di renderlo un requisito legale per esercitare queste professioni, Delta era la variante dominante del virus, ma da allora è stata sostituita dalla meno grave Omicron. Le regole, entrate in vigore per il personale delle case di cura a novembre, avrebbero dovuto essere estese agli operatori del servizio sanitario nel mese di Aprile.

# La copertura vaccinale tra gli operatori sanitari e sociali

Credits fernandozhiminaicela-pixabay – Vaccinazione Covid

Dai dati raccolti dall’NHS, il sistema sanitario inglese, emerge che il 95% del personale  ha ricevuto almeno una dose, il 92% due dosi. Oltre 1,3 milioni di assistenti sociali  hanno ricevuto almeno una somministrazione. Tra il personale delle case di cura il 96% ha ricevuto una dose di vaccino e il 95% anche la seconda.

# In un sondaggio indetto dal governo il 90% degli inglesi ha espresso parere favorevole alla rimozione dell’obbligo

Credits 12019-pixabay – Houses of Parliament

A supporto della decisione, nel mese scorso il governo britannico ha indetto un sondaggio sulla popolazione inglese, che coinvolto oltre 90.000 persone. Il 90% degli intervistati, su una platea composta in maggioranza da semplici cittadini (55%) e operatori sanitari e sociali (26%), si è dichiarato favorevole alla rimozione dell’obbligo vaccinale



Continua la lettura con: VIAGGI: che cosa cambia dal PRIMO MARZO

FABIO MARCOMIN

Copyright milanocittastato.it

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.


Articolo precedente🔴 Allo IULM il campus che “vola”: il progetto
Articolo successivoSe questa è una guerra
Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia, ICT & Marketing è il mio background. Curioso del futuro e delle tecnologie più innovative: Bitcoin, cryptovalute e blockchain sono le parole che mi guidano da alcuni anni. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.