🔴 MILANO sempre più CARA: in lizza con Londra e Parigi per il trono in Europa. Ma non per gli stipendi

Affitti, bar e ristoranti: Milano sempre più inaccessibile. Prima in Italia, sul podio in Europa

Ph. fototommy - pixabay

Nel pieno della crisi energetica e delle bollette esorbitanti Milano continua a scalare la classifica europea delle città dove il costo della vita è più alto. Da anni al primo posto assoluto in Italia, sta facendo a gara con le metropoli più importanti. Con la poco trascurabile differenza che gli stipendi dei milanesi continuano inesorabilmente a perdere potere d’acquisto. 

🔴 MILANO sempre più CARA: in lizza con Londra e Parigi per il trono in Europa. Ma non per gli stipendi

# Milano tra le città più care d’Europa insieme a Parigi e Londra

Andrea Cherchi – Tetto Galleria e Duomo

Il capoluogo lombardo è competizione con Parigi e Londra per diventare la città più cara d’Europa. L‘inflazione ha abbattuto il muro dell’8%, un dato che non si vedeva dal 1994, e che ha portato la città a superare Monaco di Baviera per quanto riguarda il costo della vita. La differenza con le altre metropoli europee è che gli stipendi non si sono adeguati: in alcuni settori hanno persino perso di poter d’acquisto rispetto a 30 anni fa.


# In crescita gli scontrini di bar e ristoranti

@jorisvangrieken IG – Bar Cracco

La crisi energetica e il costo esorbitante delle bollette oltre ad avere impattato negativamente sulle famiglie in modo diretto, lo ho fatto in modo indiretto per la scelta di molti bar e ristoranti di far ricadere le maggiori spese di luce e gas sui consumatori finali con scontrini maggiorati.

Così, se una tazzina di caffè cresce mediamente di qualche centesimo di mese in mese, una colazione o una cena in caffetterie e ristoranti da un livello medio-alto fino agli stellati aumenta in modo ancora più marcato riducendo sempre di più la fetta di milanesi che può permettersi di metterci piede. 

# Gli affitti continuano ad essere i più alti in Italia

@rentingmilan IG – Casa a ringhiera sui Navigli

La disparità e l’esclusione sociale si accentua ancora di più se si prende in considerazione il costo degli affitti e il valore al metro quadro degli immobili. Anche in questo caso Milano si conferma la città più cara d’Italia e tra le più care in Europa e sono proprio gli studenti e i giovani lavoratori, coloro che vorrebbero costruire il proprio futuro nel capoluogo lombardo, a essere i più colpiti. Per una stanza in affitto servono infatti in media 620 euro al mese, il 20% in più rispetto al 2021 e dell’8,2% rispetto al pre-pandemia, quando nella capitale ne bastano poco più di 450.



Continua la lettura con: Milano città TROPICALE: le TEMPERATURE RECORD dell’estate più CALDA di sempre

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/