🛑 Breaking news. Addio all’ALBERO DELLA RINASCITA di via Canonica

L’alberello che durante il primo lockdown era spuntato nel marciapiede di via Canonica è morto. Ne danno la triste notizia gli abitanti della zona


All’inizio del secondo lockdown arriva una notizia che non avremmo mai voluto darvi: l’alberello che durante il primo lockdown era spuntato nel marciapiede di via Canonica è morto. Ne danno la triste notizia gli abitanti della zona. 

Breaking news. Addio all’ALBERO DELLA RINASCITA di via Canonica

Era diventato il simbolo della Rinascita di Milano dall’emergenza sanitaria. In via Canonica, all’altezza del civico 63, nei pressi di Chinatown, durante i mesi del lockdown era apparso un alberello colorato nel bel mezzo del marciapiede. 


com'era
com’era

# Le versioni sulla sua origine

Sulla sua origine si sono alimentate diverse versioni. C’era chi riteneva che non fosse cresciuto da zero durante i mesi di lockdown della città, ma sia stato spostato e piantato in quel punto solo una volta cresciuto. E chi pensava che appartenesse a una donna, proprietaria del ristorante cinese che si trova proprio davanti.

# Una Ciliegia di Gerusalemme: originaria del Perù, un simbolo di resilienza

La pianta fa parte della famiglia delle Solanaceae, è originaria del Perù ed è in grado di resistere al freddo e alle gelate. Il suo nome è Solanum pseudocapsicum, in italiano Ciliegia di Gerusalemme. La sua storia “miracolosa” aveva anche strappato il commento dellAssessore Maran che le aveva dedicato un post: “Sei un fiore che è cresciuto sull’asfalto e sul cemento”, citando Jovanotti.

# Il simbolo della rinascita dal primo lockdown, prima del secondo è appassito 

Era stato per tutti noi milanesi il simbolo di resilienza e di speranza. Si era vestito a festa con le sue piccole bacche arancioni e in tantissimi erano accorsi a vederlo dal vero. Era diventata una piccola star che in silenzio sapeva strappare il sorriso e metteva buonumore.



Purtroppo i lavori per il rifacimento della facciata del palazzo non gli hanno dato scampo. Protetto da una teca di legno ora giace appassito con le piccole foglie ancora attaccate ai suoi minuscoli rami. 

Quello che era diventato un’immagine di resilienza ora mostra un significato opposto. Quasi a voler rappresentare come molti di noi si sentiranno tra poche ore. 

“Grazie per averci fatto compagnia”, è il messaggio che accompagna questa segnalazione. “E scusaci perché non siamo stati capaci di prenderci cura di te“. 

Continua la lettura con: Un ALBERO da MARCIAPIEDE: in via Canonica il simbolo della rinascita di Milano

MILANO CITTA’ STATO

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

🍾 ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul  #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong   #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

SOSTIENI MILANO CITTÀ STATO

Sostieni Milano Città Stato